29 febbraio 2024
Aggiornato 09:30
Il campione del mondo in carica ora è terzo in classifica MotoGP

Marquez punta al podio anche ad Assen: «Ma dovrò battere pure la pioggia»

Il duo della Honda, reduce dal doppio podio di Barcellona, è convinto di poter ripetere una prestazione positiva anche in questo fine settimana in Olanda. Ma il rischio principale è quello dei capricci del meteo, che a quelle latitudini può ribaltare le carte in tavola in qualunque momento

Le due Honda di Dani Pedrosa e Marc Marquez in lotta per il podio al Mugello
Le due Honda di Dani Pedrosa e Marc Marquez in lotta per il podio al Mugello Foto: Michelin

ASSEN – In campionato sono solo terzo e quarto, ma ad appena 23 e 27 punti rispettivamente. Marc Marquez e Dani Pedrosa, insomma, sono ancora in piena lotta per il titolo, archiviato il primo terzo di una stagione combattuta come non mai: era dal 1993, quando esordì l'attuale sistema di punteggio, che non si vedeva una classifica così corta nelle situazioni di vertice. Merito dei continui cambiamenti di fronte, che hanno reso impossibili i pronostici in questo inizio di Mondiale. A suo favore, il duo della Honda può contare su un'inerzia positiva ritrovata con il doppio podio in Catalogna, che ha permesso loro di dimenticare in fretta il disastro del Mugello e di superare Valentino Rossi in graduatoria. Senza contare un palmares che, per il campione del mondo, vanta una vittoria nel 2014 e una lotta serrata per la prima posizione proprio con il Dottore nel 2014: «Veniamo da una gara positiva e da una promettente giornata di test a Barcellona, perciò non vediamo l'ora di tornare in moto per mantenere lo stesso livello nella prossima corsa – spiega Magic Marc – Mi piace Assen, ci ho disputato delle gare emozionanti e conservo tanti bei ricordi. Ovviamente il meteo è sempre imprevedibile e può cambiare le carte in tavola molto rapidamente, perciò dobbiamo essere pronti ad adattarci come facemmo nel 2014 e l'anno passato. Questo, abbinato al fatto che questa è anche una stagione piuttosto imprevedibile, significa che dovremo restare totalmente concentrati e lavorare particolarmente sodo da venerdì mattina per trovare un buon assetto della moto e delle gomme, con l'obiettivo di lottare per il podio domenica».

Incognita tempo
Il suo compagno di squadra Dani Pedrosa ha invece incamerato nella sua carriera cinque podi in classe regina, e proprio la sua esperienza potrebbe rivelarsi fondamentale se il meteo riservasse scherzi indesiderati: «Questo weekend ci dirigiamo in Olanda freschi di podio a Barcellona – commenta lo spagnolo – Questa è una gara che di solito richiede grande concentrazione per essere pronti ad affrontare ogni situazione che il Gran Premio potrebbe presentarci. Non si sa mai quanto si riuscirà a girare sull'asciutto e dovendo provare diverse gomme durante il fine settimana saremo costretti a sfruttare al massimo ogni sessione. Si tratta di una pista veloce, che mi piace, e spingeremo dal venerdì mattina per dare del nostro meglio e poter lottare di nuovo per le prime posizioni in gara».