11 luglio 2020
Aggiornato 14:00
Calciomercato

Milan: avanti tutta sul mercato, ma resta un ultimo interrogativo

La settimana di mercato milanista è ripartita nel migliore dei modi: sono i giorni di Rodriguez e dell’accelerata decisiva per Biglia e Conti. In attesa di capire quali saranno gli sviluppi in ottica prima punta, una domanda pervade i cuori rossoneri: meglio andare alla ricerca di un esterno d’attacco o puntare tutto su un top player in mediana?

Il fantasista rossonero Jack Bonaventura
Il fantasista rossonero Jack Bonaventura ANSA

Milano – L’argomento attaccante esterno è, per forza di cose, passato in secondo piano in questi travagliati giorni di mercato. Questo perché, quasi come per la costruzione di un palazzo, la dirigenza rossonera ha pensato bene di puntare alla rifondazione partendo dalle fondamenta, andando a rinnovarsi in primis in difesa e poi a centrocampo. Ora, con il capitolo Donnarumma momentaneamente in stand-by, e con quello sulla prima punta che deve per forza di cose tener contro anche dei movimenti delle altre big d’Europa, non bisogna dimenticare che il Milan al momento è scoperto in un altro ruolo molto delicato.

Montella e il 433
Inutile girarci attorno infatti: la conferma di Montella alla guida dei rossoneri vuol dire anche consolidare quello che è un modulo di gioco che probabilmente diverrà caratteristico della squadra di via Aldo Rossi, anche e perché no, con una impostazione che verrà data anche da Gattuso nella squadra Primavera. Difesa a 4 di berlusconiana memoria, ma lontani dal diktat delle due punte in fase offensiva, con invece due ali capaci di saltare l’uomo al servizio di un prima punta vera, che ormai non sarà più Bacca.

Problema Deulofeu e ipotesi Keita
Gran parte della disamina allora, nasce proprio dalla partenza di quello che è stato uno dei migliori interpreti che il Milan potesse, nella sua delicata situazione, trovare. Deulofeu ha infatti in pochi mesi conquistato il Milan e tutto l’ambiente; ma, come ben noto, al momento le possibilità di vederlo ancora con il Diavolo sono ridotte. All’orizzonte il riscatto del Barcellona, o il muro alzato dall’Everton. Tanti, troppi ostacoli per realizzare questo matrimonio. Ragion per cui sin dalle prima settimane di insediamento della nuova proprietà il nome più caldeggiato è stato quello di Keita della Lazio, che davvero a tratti è sembrato essere solamente a un passo. Ma questa situazione si è prima raffreddata, poi quasi completamente congelata. Da quanto emerge il ragazzo vorrebbe solamente la Juventus.

Top player a centrocampo grazie al Jack
E allora eccola la reale e concreta alternativa. Viste le difficoltà ad arrivare agli obiettivi primari Deulofeu e Keita, perché non cambiare completamente strategia? Non dimentichiamo il jolly rossonero in grado di rendere possibile tutto questo: Giacomo «Jack» Bonaventura. Confidando nel suo pieno rientro (già in gol nei test con la Primavera), si potrà finalmente tornare ad ammirarlo giocare nel suo ruolo più congeniale, l’esterno d’attacco. Non che in mediana abbia demeritato, tutt’altro. Ma potrebbe essere la soluzione interna migliore, che potrebbe consentire al Milan di puntare su reali top player a centrocampo: Modric e Tolisso su tutti.