23 ottobre 2019
Aggiornato 21:00

La pioggia frega i big: Rossi, Lorenzo, Dovizioso e Pedrosa retrocessi in Q1

Il previsto maltempo rovina la terza sessione di prove libere del Gran Premio d'Argentina. Dunque i due della Ducati, ma anche il secondo della Honda e il Dottore saranno costretti a passare per le eliminatorie nelle qualifiche di oggi

Valentino Rossi in azione nelle prove libere in Argentina
Valentino Rossi in azione nelle prove libere in Argentina Yamaha

TERMAS DE RIO HONDO – Le chance per i big della MotoGP di migliorare i loro tempi del venerdì sono state lavate via dalla pioggia, scesa sul circuito di Termas de Rio Hondo a poco meno di venti minuti dalla conclusione della terza sessione di prove libere. Una vera e propria doccia fredda per Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, rimasti ieri fuori dalle prime dieci posizioni, ma anche per Dani Pedrosa, che oggi è riuscito ad abbassare il suo crono ma ha comunque mancato la top ten di appena 42 millesimi. Questo significa che il duo della Ducati ufficiale, insieme al secondo pilota della Honda e al Dottore non saranno inseriti di diritto nella fase finale delle qualifiche di oggi pomeriggio, ma dovranno passare attraverso la tagliola dell'eliminatoria. E la battaglia si preannuncia all'ultimo sangue: i posti disponibili per la promozione sono infatti appena due, quindi almeno altrettanti big sono destinati a restare inevitabilmente fuori dalla corsa alla pole position. Hanno già centrato invece la Q2 grazie ai loro tempi di ieri gli outsider Karel Abraham, Alvaro Bautista, Loris Baz, Jonas Folger, Aleix Espargaro, insieme ai nostri due italiani Danilo Petrucci e Andrea Iannone. A loro si uniranno Maverick Vinales e Marc Marquez, ma anche Cal Crutchlow, oggi il più veloce di tutti nel terzo turno di libere, con 95 millesimi di vantaggio sullo stesso Top Gun. Le qualifiche scatteranno oggi alle 19:10 ora italiana, subito dopo la quarta e ultima sessione di prove.