19 ottobre 2019
Aggiornato 09:00

Rossi: «Il meteo fattore determinante». Marquez: «L'obiettivo è la vittora»

La MotoGp torna in pista in Argentina. Lo scorso anno si gareggiò in una pista metà asciutta e metà bagnata. Il Dottore: «Farò del mio meglio per lottare per il podio»

Il contatto tra Rossi e Marquez durante il Gp dell'Argentina 2018
Il contatto tra Rossi e Marquez durante il Gp dell'Argentina 2018 ANSA

La MotoGp torna in pista in Argentina e Valentino Rossi riparte dal quinto posto ottenuto a Losail. Per il dottore è il meteo il fattore che può condizionare il weekend sudamericano. «Speriamo di trovare buone condizioni sulla pista perchè è una cosa sempre fondamentale - dice Rossi - Speriamo inoltre di trovare bel tempo. Lo scorso anno la gara è stata incredibilmente complicata, si è gareggiato su una pista per metà bagnata e metà asciutta ed era molto complicato correre con le gomme da asciutto sui tratti bagnati. Speriamo che non si ripeta e vedremo poi se siamo forti. Farò del mio meglio per lottare per il podio».

Vinales: «Cerchiamo di migliorarci ogni giorno»

Rossi in Argentina ha vinto nel 2015 e raccolto due secondi posti nei due anni successivi. In pole in Qatar ma solo settimo in gara, Maverick Vinales si approccia all'Argentina guardando il bicchiere mezzo pieno. «Abbiamo fatto un buon lavoro a Losail per tutto il weekend nonostante il risultato finale suggerisca altro. La squadra ha fatto un gran lavoro e non vediamo l'ora di affrontare il Gp d'Argentina. In questa stagione vogliamo andare gara per gara, cercando di migliorarci ogni giorno».

Marquez: «L'obiettivo è la vittoria»

«Abbiamo iniziato bene in Qatar e lottato fino alla fine per la vittoria. L'obiettivo è ovviamente quello di fare lo stesso in Argentina e prendere il maggior numero di punti possibile». Così Marc Marquez alla vigilia del week-end del Gran Premio d'Argentina, seconda tappa del Mondiale di MotoGp. «Il tempo tra le due gare è stato buono, sono stato in grado di tornare ad allenarmi con una moto da cross e mi sento fiducioso per questa gara», ha aggiunto il fuoriclasse spagnolo della Honda, campione in carica.

Rientra dall'infortunio Jorge Lorenzo

«Mi sono focalizzato completamente sul mio ritorno alle corse, il polso va meglio e anche il dolore alle costole è migliorato molto dalla gara - ha detto - In passato l'Argentina non è stata uno dei miei circuiti più forti, ma la Honda rappresenta una nuova opportunità». Lorenzo torna dopo la caduta di Losail. «Nonostante una gara finita non come auspicavamo, il Gp del Qatar ha dimostrato che la Honda ha un bel potenziale e l'Argentina sarà l'occasione per continuare a migliorare la moto», conclude lo spagnolo.