16 giugno 2019
Aggiornato 07:30

Costacurta presidente del comitato europei Under 21

Un altro grande ex rossonero si sistema e si assottiglia sempre di più il pacchetto di possibili bandiere per il nuovo Milan cinese.

Alessandro Costacurta, grande ex rossonero
Alessandro Costacurta, grande ex rossonero ( ANSA )

MILANO - La Figc si rifa il trucco. In vista dell’imminente organizzazione dei campionati europei Under 21 del 2019, che si terranno appunto in Italia, un grande ex-calciatore è stato chiamato a dirigere le operazioni. Si tratta di Alessandro Costacurta, eletto presidente del comitato organizzatore del torneo, sulla cui nomina si è espresso anche il presidente della FIGC, Carlo Tavecchio: «Ha doti invidiabili di comunicazione e conosce l'attività gestionale. Inoltre è un grande esponente del mondo del calcio».

Grande occasione

«Vorremmo che l’Euro Under 21 diventasse qualcosa di unico e non solo legato al calcio - le parole del popolare Billy -. Sarà una bella occasione non solo per le zone coinvolte (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e San Marino), ma anche per li stadi. Ho accettato con entusiasmo ed energia questa proposta e adesso, lo confesso, sono anche un po’ nervoso».

Costacurta come Boban

Il Milan in questo modo perde un’altra possibile bandiera. Dopo aver visto sfumare l’ipotesi Boban, scelto da Infantino per diventare vicesegretario generale della FIFA, ora tocca a Costacurta andare a ricoprire un importante incarico istituzionale nel panorama calcistico nazionale. Restano pur sempre liberi due pezzi da novanta come Maldini e Albertini, ma occorre fare in fretta. E possibilimente con proposte serie.