7 giugno 2020
Aggiornato 02:00
Calciomercato Milan

Milan, Lapa-gol mette Bacca alla porta

Pare sempre più probabile una cessione dell’attaccante colombiano già a gennaio e l’esplosione di Lapadula renderebbe tutto meno complicato. Sono tre i club europei interessati a Bacca: Arsenal, Siviglia e Paris Saint Germain.

MILANO - La prima immediata conseguenza dell’esplosione, a questo punto inarrestabile, del nuovo bomber rossonero Gianluca Lapadula, è che adesso la cessione di Bacca non appare più come un problema irrisolvibile per il Milan, anzi. Sempre più ai margini del progetto tecnico di Vincenzo Montella, non tanto per il piccolo infortunio che lo costringe al riposo forzato, quanto per la mancata integrazione con il resto del gruppo, l’addio già a gennaio dell’attaccante colombiano prende sempre maggiore quota. Anche perchè la cessione di Bacca consentirebbe alla squadra mercato rossonera di avere subito quelle risorse necessarie per colmare le lacune evidenti nella rosa del Milan.

24 milioni dall’Arsenal

Proprio nella giornata di oggi dall’Inghilterra è rimbalzata la notizia che circolava nell’aria già da qualche giorno: secondo quanto riportato dal Sun, l'Arsenal sarebbe pronto a presentare al Milan un’offerta ufficiale per Carlos Bacca. Il tabloid inglese racconta che il manager alsaziano dei Gunners, Arsene Wenger, vorrebbe investire 20 milioni di sterline, circa 24 milioni di euro, per avere a Londra il numero 70 rossonero. Non esattamente i 30 milioni pretesi da Galliani in estate, ma comunque una cifra molto vicina.

Siviglia o Psg

Il club londinese però potrebbe non essere l’unico nella corsa alla punta dei Cafeteros. Nei giorni scorsi abbiamo parlato sia dell’interessamento di Sanpaoli, tecnico del Siviglia, sia del feeling mai sopito tra Bacca e il suo vecchio allenatore Unai Emery, adesso al Paris Saint Germain. Per quanto riguarda la squadra andalusa, difficile pensare ad un’offerta capace di convincere la dirigenza di via Aldo Rossi a cedere il colombiano. Più fattibile una trattativa con i campioni di Francia anche alla luce dell’indiscrezione riportata dalle cronache e riguardante una significativa dichiarazione di Patrick Kluivert, neo direttore sportivo parigino: «Il PSG cerca un attaccante di ruolo, un centravanti, e Bacca è l’indiziato numero uno, dato che già conosce Emery». 

Se davvero lo sceicco Tamim bin Hamad al-Thani, proprietario del Paris Saint Germain, decidesse di acquistare il numero 70 rossonero, non ne farebbe certo una questione di soldi. 

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal