23 febbraio 2019
Aggiornato 18:00

Il Milan si iscrive alla corsa per bomber Teodorczyk

È sempre tempo di mercato in Casa Milan. Secondo le cronache inglesi, la nuova dirigenza rossonera avrebbe messo nel mirino Łukasz Teodorczyk, attaccante polacco in forza all’Anderlecht ma di proprietà della Dinamo Kiev. Un inizio stagione sensazionale e il contratto in scadenza giugno 2017 ne fanno un obiettivo più che interessante.

MILANO - Proprio nel giorno in cui l’argomento del giorno in Casa Milan è il dualismo tra Carlos Bacca e Gianluca Lapadula per una maglia da titolare al centro dell’attacco rossonero, dall’Inghilterra rimbalza una voce che potrebbe aprire nuovi scenari per il reparto offensivo di Montella. Il personaggio al centro delle cronache sportive d’oltremanica è Łukasz Teodorczyk, attaccante polacco in forza all’Anderlecht ma di proprietà della Dinamo Kiev. 

Nato a Zuromin il 3 gennaio 1991, il centravanti forte fisicamente e con una struttura da autentica prima punta (alto 185 cm per 78 kg di peso) vanta anche 8 presenze e 3 gol nella nazionale polacca, malgrado la presenza ingombrante di due grandi bomber come Robert Lewandowski e Arkadiusz Milik. 

Exploit stagionale

È con con la maglia dell’Anderlecht che però Teodorczyk si è imposto quest’anno all’attenzione generale grazie ad un inizio stagione lussureggiante: 20 presenze e 15 gol suddivisi tra Jupiter Pro League ed Europa League (4 gol in 4 partite), competizione internazionale che l’Anderlecht sta onorando.

Ebbene, secondo quanto riportato dal «Liverpool Echo», sulle tracce del bomber polacco ci sarebbe anche il Milan. Il club di via Aldo Rossi comunque sarebbe in buona compagnia, visto che osservatori di Everton, Bayer Leverkusen e Borussia Dortmund si sarebbero mossi per seguire Lukasz Teodorczyk. 

Colpo a parametro 0

Interesse amplificato dallo status contrattuale dell’attaccante polacco, in scadenza 30 giugno 2017. Il suo cartellino fino a qualche settimana fa costava sui 5 milioni di euro, ma l’exploit stagionale del centravanti dell’Anderlecht ha indubbiamente contribuito ad una crescita esponenziale del suo valore. Riuscire a strapparlo alla concorrenza a parametro 0 rappresenterebbe quindi una mossa molto intelligente che Fassone e Mirabelli hanno già messo in agenda. Il nuovo Milan inizia a prendere forma.