2 dicembre 2022
Aggiornato 17:00
Il leader del Mondiale graziato dai giudici

I commissari hanno deciso: nessuna penalità per Rosberg

Dimostrata la riduzione di velocità in regime di bandiera gialla nell'udienza con la direzione gara, il pilota tedesco della Mercedes può dunque conservare la pole position nel Gran Premio d'Ungheria

Nico Rosberg in azione nelle qualifiche all'Hungaroring
Nico Rosberg in azione nelle qualifiche all'Hungaroring Foto: Mercedes

BUDAPEST – Nico Rosberg conserva la pole position del Gran Premio d'Ungheria. Il tedesco della Mercedes può quindi tirare un sospiro di sollievo dopo che i commissari lo avevano convocato in relazione al presunto mancato rallentamento durante il suo ultimo giro lanciato, quando i commissari hanno sventolato le bandiere gialle in occasione del testacoda di Fernando Alonso. Rosberg ha dichiarato di aver rallentato considerevolmente nel tratto di pista in cui era esposta la segnalazione di pericolo e la direzione gara ha deciso di non penalizzarlo, visto che il tedesco è riuscito a dimostrare l'effettiva riduzione di velocità.