28 settembre 2021
Aggiornato 18:30
F1 | GP d'Europa

Rosberg in pole davanti a Ricciardo, terzo Vettel

I giri mostruosi di Nico Rosberg, gli errori seriali di Hamilton, le incursioni al vertice di Sergio Perez - che però sarà penalizzato - e Daniel Ricciardo, la beffa della Ferrari che vede sfumare in extremis la possibilità di partire in prima fila: questo dice la qualifica del Gp d'Europa e dell'inedito circuito di Baku, pista.

BAKU - Nico Rosberg ha ottenuto la pole del Gp d'Europa di Formula 1 sul circuito cittadino di Baku, in Azerbaigian. Al fianco della Mercedes partirà la Red Bull di Daniel Ricciardo. Seconda fila per le Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Solo decima la Mercedes di Lewis Hamilton, finito contro il muretto all'ingresso della curva 10.

Vettel: Parto dal lato pulito
«Se fossi partito dal quarto posto sarei più arrabbiato. L'aspetto positivo è che partirò dal lato pulito della pista, e magari al via faremo bene. Vedremo». Sebastian Vettel maschera la delusione per la prima fila sfumata nel finale della Q3, nel gp d'Europa. Partirà terzo il tedesco della Ferrari. «La gara sarà lunga e la partenza è importante - ha detto a SkySport - ma non la cosa più importante. Conterà la posizione sulla bandiera a scacchi. E soprattutto arrivare fino in fondo». La pista di Baku offre diversi punti per superare: «Il rettilineo è lungo e si può sorpassare: è sempre possibile farlo, in tutte le piste, abbiamo visto che si può fare anche a Montecarlo, dipende solo da chi cerchi di passare e come».

Raikkonen: Più veloci di venerdì
«Il weekend non è stato dei più semplici ma fortunatamente per la qualifica siamo riusciti a trovare un buon bilanciamento e siamo stati più veloci del venerdì». E' un Kimi Raikkonen soddisfatto quello che parla al termine delle qualifiche del Gp di Baku, che ha visto il finlandese chiudere con il quarto tempo. Il pilota della Ferrari racconta delle difficoltà avute durante la Q3 a causa del 'traffico' in pista: «Le bandiere rosse ed il traffico hanno fatto in modo che il mio giro veloce ne ha risentito. Pensavo di poter fare di più ma prendiamoci questo quinto posto, ma potevamo fare meglio anche se visto il week end dobbiamo accettare il risultato e prenderlo per quello che è» conclude Raikkonen.

Hamilton: Giornata terribile
«La curva dove ho sbattuto è difficile? No, anzi, è una curva semplice. Ce ne sono di più complicate. Ma oggi per me è stata una giornata terribile». Ai microfoni di SkySport, Lewis Hamilton non si spiega l'errore che lo costringerà a partire dalla decima piazza nel Gp d'Europa. «E dire che ho anche dormito fino a tardi... - ha aggiunto - Non ho trovato il feeling giusto. Non so perché, ma non ho trovato il mio ritmo. Il team ha fatto delle modifiche nella notte, però la macchina non c'entra. Qui non sappiamo cosa aspettarci, spero di poter fare una gara pulita».