21 settembre 2019
Aggiornato 02:00

Il Legale di Platini: «Fattura regolarmente registrata»

La risposta alle accuse di «conflitto di interessi». Intanto la FIFA fa sapere che la candidatura di Platini sarà esaminata solo al termine della sospensione e mette sotto indagine Beckenbauer e Villar.

PARIGI - Michel Platini va all'attacco sul pagamento sospetto di 1,8 milioni di euro da parte della Fifa per una consulenza fornita al presidente Blatter, motivo per il quale entrambi sono stati sospesi per 90 giorni dal comitato etico della Federazione internazionale. A Domenico Scala, che oggi ipotizzava un possibile «falso in bilancio», o «un conflitto di interessi», ha risposto il legale di Platini Thibaud D'Ales: «La fattura emessa è stata registrata dalla direzione finanziaria della Fifa ed è stata verificata dai commissari preposti» ha detto. «Non toccava certo a Platini assicurarsi personalmente che il suo credito presso la Fifa venisse registrato. Non è mai stato membro delle commissioni che hanno la responsabilità di garantire il rispetto e l'affidabilità dei conti».

Candidatura Platini esaminata solo al termine sospensione
La candidatura di Michel Platini alla presidenza della Fifa non sarà esaminata dalla commissione elettorale durante tutti i 90 giorni di sospensione stabiliti l'8 ottobre scorso e imposti dal comitato etico della Fifa al presidente Uefa. Lo ha reso noto la stessa Fifa in un comunicato diramato oggi. La decisione sulla candidatura sarà presa solo al termine della durata della sospensione (la prima settimana di gennaio nel caso di Platini) o nel caso la stessa venga annullata. In questo caso si riunirà una commissione ad hoc per prendere una decisione al riguardo ha detto il presidente dell'organo competente Domenico Scala.

La Fifa mette sotto indagine Beckenbauer e Villar
Il comitato etico della Fifa ha messo sotto inchiesta anche Franz Beckenbauer e Angel Maria Villar. Gli atti relativi ai procedimenti, per i quali non sono state rese le motivazioni, sono già stati trasferiti alla camera arbitrale. Beckenbauer, attuale presidente onorario del Bayern Monaco, è stato il presidente del Comitato dei Mondiali di Germania 2006, accusato di aver costituito fondi neri per acquistare il voto di quattro dirigenti asiatici al fine di ottenere l'aggiudicazione dei campionati del mondo del 2006. Villar, vicepresidente anziano della UEFA ha preso il posto di Michel Platini dopo la sospensione per 90 giorni del francese.