31 maggio 2020
Aggiornato 19:30
Calcio - Serie A

Garrone lascia: la Samp a Ferrero

Massimo Ferrero, produttore cinematografico, è il nuovo proprietario della Sampdoria. L’annuncio è stato dato durante una conferenza stampa congiunta da Edoardo Garrono e dallo stesso Ferrero.

GENOVA - «La Sampdoria ora ha un nuovo proprietario ed un nuovo presidente con tutto il mio appoggio. Ho portato al termine la mia promessa alla mia famiglia e a mio padre di mettere in sicurezza la società e ora passo la mano al nuovo presidente della Sampdoria. Vi presento Massimo Ferrero, produttore cinematografico, per sempre Forza Sampdoria». Con queste parole Edoardo Garrone ha ufficializzato la cessione della società blucerchiata.
L'indiscrezione era stata anticipata dal Secolo XIX.it, ma poi ha trovato immediate conferme da fonti vicine alla famiglia Garrone.

TRATTATIVA ESTENUANTE - «Sono molto onorato di indossare questa maglia, perché è un regalo di una persona per bene e di spessore, una delle migliori che abbia mai conosciuto. È stata una trattativa estenuante nella quale ha garantito gli interessi della Samp, non miei, non suoi, solo della Samp. Devo solo dire 'grazie' ad Edoardo Garrone ed alla sua famiglia». Sono state le prime parole di Massimo Ferrero, che ha ricevuto la maglia e le chiavi della Sampdoria dalle mani di Edoardo Garrone. «Chi sono è noto, sono Massimo Ferrero, nasco in un teatro di posa perché mio nonno mi ha lasciato dentro a Cinecittà: ho prodotto 60 film e ne ho girati 150. Sono un signore che viene dal nulla, ho preso la Sampdoria perché dopo la Sampdoria c'è il nulla. Per quale squadra tifo? La Sampdoria. Sono due anni e mezzo che inseguo questo sogno, i primi contatti con Garrone invece risalgono a qualche mese fa», ha svelato il produttore cinematografico.

FERRERO: MI SENTO FELICE ED ISPIRATO  - «Sono molto felice e molto ispirato, farò di tutto per fare bene, ma Paolo Mantovani e Riccardo Garrone sono persone inimitabili, hanno fatto la storia non solo della Samp ma dell'Italia. Sarò felice se riuscirò a continuare il percorso tracciato da loro. I paragoni con De Laurentiis? Aurelio lo aspetto sul campo, 3-1 per noi - scherza Ferrero - Ne approfitto per salutarlo. Prenderò esempio da lui? Sì, come lui ha preso spunto da me».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal