6 aprile 2020
Aggiornato 11:00
Mondiali di atletica

Philips conquista il 4° mondiale nel lungo. Bolt in finale sui 200

L'americano ha preceduto l'australiano Watt e Makuska (Zimbabwe). Due gli azzurri qualificati per le finali: Donato e Salis. In finale anche la sudafricana Caster Semenya negli 800 metri

DAEGU - Sono state addirittura sei le finali andate in scene in questa terz'ultima giornata di Mondiali di atletica a Daegu. Gli Stati Uniti festeggiano con due medaglie d'oro: quello della staffetta maschile 4x400 (Nixon, Jackson, Taylor e Merritt) che ha chiuso con il tempo di 2'59.31, un soffio davanti al Sudafrica senza Pistorious e alla Giamaica, e quello di Dwight Phillips, che ha conquistato il suo quarto titolo mondiale nel salto in lungo (già oro nel 2003, 2005 e 2009). Phillips ha vinto con la misura di 8,45 metri, precedendo l'australiano Mitchell Watt (8,33 metri) e l'atleta dello Zimbabwe Ngonidzashe Makusha (8,29 metri).

Usain Bolt si è qualificato per la finale dei 200 metri ai campionati mondiali di atletica in corso a Daegu. Il giamaicano ha vinto la seconda semifinale in 20«31.

Due gli azzurri qualificati per le finali. Il primo a raggiungere la qualificazione è stato Fabrizio Donato nel salto triplo. L'atleta italiano, nel terzo tentativo è riuscito a saltare 16,88 metri, conquistando il decimo risultato utile per l'accesso alla finale di dopodomani. Va in finale anche Silvia Salis nel lancio del martello. L'atleta genovese ha lanciato 69,82 metri nel primo tentativo, che le ha aperto le porte della finale di domenica, arrivando al decimo posto.
Non ce l'ha invece fatta a qualificarsi l'altro italiano in gara nel triplo, Fabrizio Schembri, che ha saltato 16,71 nel primo tentativo, che lo ha fatto classificare 14/mo. Niente finale dei 110 ostacoli per Marzia Caravelli, quinta nella sua batteria con 13.29, cinque decimi sopra il tempo dell'ultima qualificata. Nonostante la forsennata rincorsa dell'ultima staffettista Marta Milani, la 4x400 femminile non è riuscita a qualificarsi per la finale, risultato la prima squadra oltre il tempo utile con 3'26.48, loro miglior risultato stagionale, 47 centesimi dietro l'ultima squadra qualificata, la Repubblica ceca.

Il tedesco David Storl ha vinto la medaglia d'ro nel lancio del peso. All'ultimo lancio, Storl ha scavalcato il canadese Dylan Armstrong (21,64 m) con la misura di 21,78 metri. Bronzo al bielorusso Andrei Mikhnevich (21,40).

La sudafricana Caster Semenya si è qualificata per la finale mondiale degli 800 metri. La campionessa in carica si è imposta nella sua semifinale con il tempo di 1:58,07, il suo miglior crono della stagione. Nonostante, la sudafricana sia ancora lontana dai suoi migliori tempi, dall'1:55,45 che mise a segno nella finale di Berlino 2009, si è imposta dominando la prova in modo schiacciante quasi dall'inizio alla fine. La campionessa, proprio nella capitale tedesca prima del successo in finale, fu sottoposta ad un test di verifica del sesso, dopo che il miglioramento della sua forma aveva sollevato dubbi tra gli addetti ai lavori. Dopo la sua schiacciante vittoria a Berlino, la Semenya non tornò a correre fino a luglio 2010. Da allora, non ha mostrato mai la stessa forma di due anni fa.

Campbell oro nei 200 metri femminili - La giamaicana Veronica Campbell-Brown ha conquistato l'oro nei 200 metri fermando il tempo in 22.10. Argento alla statunitense Carmelita Jeter (22.37), medaglia di bronzo all'altra statunitense Allyson Felix (22.42).

La kenyana Vivian Cheruyiot si è confermata campionessa mondiale dei 5000 metri. L'atleta del Kenya ha vinto l'oro ai Mondiali di atletica di Daegu con il tempo di 14'55.36. Argento all'altra keniana Sylvia Kibet (14'56.21), medaglia di bronzo per l'etiope Meseret Defar (14'56.94): il podio è composto esattamente come ai Mondiali di Berlino del 2009.

La russa Maria Abakumova ha vinto la medaglia d'oro nel lancio del giavellotto, con la misura di 71,99 metri. Argento a Barbora Spotakova (71,58 m), bronzo alla sudafricana Sunette Viljoen (68,38).

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal