30 ottobre 2020
Aggiornato 23:00
Stati generali

Conte: «Transizione gentile dai contanti ai pagamenti in digitale»

Il Premier: «Grazie al recovery fund c'è la possibilità di evitare aggravi per i commercianti per i pagamenti digitali. Possiamo chiedere investimenti per favorire una transizione dolce e gentile»

Video Agenzia Vista

ROMA - Il premier Giuseppe Conte rilancia il piano cashless per incentivare i pagamenti elettronici. Ma sarà «una transizione soffice e gentile». Lo avrebbe detto Conte, secondo quanto si apprende da fonti presenti agli Stati generali dell'Economia.

«Non abbiamo mai pensato di imporre penalizzazioni a chi non si conforma con il piano cashless. Stanno per arrivare i soldi del recovery fund, siamo chiamati a elaborare un più specifico recovery plan italiano a settembre. Dobbiamo selezionare alcuni investimenti specifici che entreranno in un progetto finanziato dall'Europa», ha ricordato Conte.

In questo quadro «c'è la possibilità di evitare aggravi per i commercianti per i pagamenti digitali. Possiamo chiedere investimenti per favorire una transizione dolce e gentile. Non vogliamo penalizzare nessuno ma dare incentivi ai pagamenti digitali. Ci piacerebbe foste pienamente partecipi», ha concluso.