25 settembre 2021
Aggiornato 23:30
Scontro PD-Lega

Green pass, la Lega vota contro l'obbligo. Letta: «Impossibile andare avanti così». La replica di Matteo Salvini

Il Segretario del PD: «Voto contro green pass incompatibile con presenza al Governo». Il leader della Lega: «Se lo Stato impone il Green Pass deve anche garantire tamponi rapidi e gratuiti per tutti»

Video Agenzia Vista

«Cosa sarebbe successo se quegli emendamenti» contro il Green Pass «fossero passati? Mi chiedo con quale coraggio si possa stare al governo in una situazione come questa avendo una posizione totalmente schizofrenica. Non è possibile che questo governo vada avanti con una situazione così incredibile per quanto riguarda gli atteggiamenti della Lega». Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta, parlando alla festa dell'Unità di Bologna, rivendicando il ruolo del Pd: «È un pilastro insostituibile per il Paese».

Letta ha poi attaccato frontalmente la Lega: «Continua l'ambiguità delle forze politiche di destra con i No vax, fatto di ammiccamenti e di strizzate d'occhio salvo poi scandalizzarsi quando ci sono le violenze». Ancora: «Sarò all'antica, ma un partito politico sul tema più importante che oggi ci sia, dice una cosa. Che sia un ministro o un parlamentare. La Lega oggi in Parlamento ha votato contro il Green pass insieme a Fratelli d'Italia in una giornata in cui le forze dell'ordine e tutto il sistema hanno garantito l'applicazione di una norma che la Lega ha votato in Cd. E' i-nac-cet-ta-bile. È incompatibile con lo stare al governo votare contro il green pass che il governo ha approvato».

Salvini: «Pd-M5s votino emendamento Lega tamponi gratuiti»

«Se lo Stato impone il Green Pass per lavorare, viaggiare, studiare, fare sport, volontariato e cultura, deve anche garantire tamponi, rapidi e gratuiti, per tutti. Sono certificati, funzionano, costano poco e possono essere usati da tutti, come in altri Paesi stranieri. Ci sono milioni di italiani che non possono spendere altre centinaia di euro ogni settimana, in un momento già economicamente difficile. Vediamo se Pd e Cinque Stelle voteranno a favore di questa proposta della Lega in Commissione». Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.

«Non si tratta di essere no vax o no Green Pass - ho sia l'uno che l'altro - si tratta di aiutare milioni di italiani in difficoltà. Non tutti trovano 24.000 euro in contanti nella cuccia del cane...».

Meloni: «Green pass misura insensata che Fdi continuerà a combattere»

«Il no del Pd e del M5S non stupisce, ma siamo felici che nella maggioranza ci sia chi abbia condiviso le proposte di Fdi. Noi continueremo su questa strada e a batterci contro questa misura insensata». Lo ha scritto in una nota la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, dopo che oggi in commissione Affari sociali la Lega ha votato per la soppressione dell'obbligo di green pass.

«Il green pass così come voluto dal Governo Draghi è una misura economicida e che non serve a combattere il contagio. Fratelli d'Italia lo ha sostenuto fin dall'inizio e con coerenza abbiamo formalizzato questa posizione negli emendamenti all'ultimo dl Covid discussi oggi alla Camera» ha ricordato Meloni.