4 agosto 2020
Aggiornato 04:30
L'intervento in Senato

Coronavirus, Matteo Renzi: «Diamoci una linea, un dpcm al giorno è schizofrenia»

L'intervento del leader di Italia Viva Matteo Renzi in aula al Senato per la dichiarazione di voto sullo scostamento dal deficit per favorire interventi sull'emergenza Coronavirus

Video Agenzia Vista

ROMA - «Siamo convintamente al fianco del governo, abbiamo apprezzato l'allargamento della zona rossa in tutta Italia, ma dobbiamo abituarci a darci dei tempi, gli effetti di queste misure li vedremo tra sette-dieci giorni, ci vuole buon senso e rigore, non possiamo fare un dpcm al giorno, non è segno di solidità è segno di schizofrenia». Lo ha detto il leader di Italia viva, Matteo Renzi, parlando al Senato dove si vota la relazione del governo sullo scostamento di bilancio.

«Ci sarà una crescita esponenziale dei territori coinvolti: è importante che ci sia una modalità di comunicazione istituzionale non da reality show. Non si passano veline ai giornali prima» del varo dei provvedimento perchè così «si vanifica uno degli atti più qualificanti. Apprezzeremo comunque la scelta del governo - ha aggiunto - pur avendo suggerito che venisse indicato un commissario straordinario perchè l'esperienza dimostra che in questi casi funziona. Il premier Conte ha detto: 'questo non è un terremoto', è vero, non è un terremoto, è peggio».

«In tempi eccezionali serve risposta unanime»

«Italia viva dice sì alle misure eccezionali che il ministro dell'Economia ha appena proposto perchè in tempi eccezionali la risposta non può che essere unanime, stiamo tutti con il governo, tutti giochiamo con la stessa maglia. Tutti abbiamo la responsabilità della scelta».

«Pochi come Gualtieri hanno una sensibilità profonda di rispetto dei valori e dei parametri europei - ha aggiunto - ed è quasi un contrappasso che tocchi a lui chiedere lo spostamento più ampio. Ma noi non stiamo chiedendo soldi all'Europa, stiamo chiedendo soldi ai nostri figli, perciò spendiamoli bene questi soldi per affrontare un'emergenza incredibile. Sulle misure economiche siamo totalmente con Gualtieri: liquidità, prestiti per famiglie, per tutti, partite Iva, cassa integrazione, noi siamo convintamente al suo fianco».

«Amici europei si preparino, toccherà anche a loro»

«Non è poco più che un'influenza, non è un'epidemia, è una pandemia, è una incredibile vicenda epocale che toccherà tutti i paesi perciò da qui diciamo agli amici francesi, tedeschi e spagnoli che ciò che noi viviamo oggi loro lo vivranno tra una settimana, non possono mettere la testa sotto la sabbia, nascondere la polvere sotto il tappeto. Chi segue i numeri sa che ciò che sta avvenendo negli altri paesi avveniva 8-9 giorni fa in Italia».

«E' inutile amici spagnoli chiudere i voli dall'Italia, chiudete le scuole - suggerisce Renzi - le misure servono in tutta Europa, la zona rossa tocca tutta Europa. Non fate gli errori che abbiamo fatto noi, è giusto dirlo, anche noi abbiamo pensato bastasse bloccare i voli diretti con la Cina, oggi adottiamo misure eccezionali, toccherà anche agli amici europei fare altrettanto finchè lo tsunami toccherà gli Usa».

«Grazie a nostri medici sono spariti i no Vax»

«Non si trova un no vax in Italia, più nessuno contesta ciò che dicono i virologi, la scienza, la medicina e non è non merito di una forza politica ma di quella straordinaria abnegazione di ricercatori, dottori, infermieri, di chi ha messo la scienza avanti alla superstizione. Questo è importante perchè nei prossimi mesi ci sarà la corsa alla cura, al vaccino, però è certo che questo paese dimostra di essere la casa della scienza, la fatica personale di medici e infermieri ci rende orgogliosi di essere italiani».

Il leader di Italia viva racconta poi di aver «ricevuto una lettera di una signora che dice: sono preoccupata perchè in quanto anziana se mi ammalo non sarò scelta per essere in terapia intensiva'. Si è fatto passare per sbaglio il messaggio che la vita di un anziano vale meno della vita di una persona giovane, come comunità dobbiamo ricordare che questo messaggio è sbagliato», ha avvertito.