7 dicembre 2019
Aggiornato 00:00

Mes, Piercarlo Padoan è favorevole: «Riforma indispensabile per completare l'unione monetaria»

L'ex Ministro dell'Economia: «Mi sembra che il dibattito sia essenzialmente strumentale e politico non tecnico e ragionato». Zingaretti: «Salvini lo ha approvato, ora dice falsità»

L'ex Ministro dell'Economia, Piercarlo Padoan
L'ex Ministro dell'Economia, Piercarlo Padoan ANSA

ROMA - «Sono favorevole. Il Mes è uno strumento indispensabile per completare l'unione monetaria e che fa bene all'Italia. E' stato modificato solo secondo le linee richieste da tempo dall'Italia. E' stato tolto ogni rischio di ristrutturazione preventiva del debito. Mette a disposizione molte più risorse per i paesi europei. Se ci sarà una nuova crisi bancaria ci saranno più risorse europee per tutti. Mi sembra che il dibattito sia essenzialmente strumentale e politico non tecnico e ragionato. Dopo il Mes, io credo che sull'agenda europea ci debbano essere gli sforzi per andare verso un titolo europeo comune, un eurobond, si sarebbe detto in altri tempi, per condividere il debito e i rischi. E poi completare l'unione bancaria che è una cosa che serve a tutti, a partire dall'assicurazione europea sui depositi». Così Piercarlo Padoan, deputato Pd ed ex ministro dell'Economia, ai microfoni di Rai Radio1 all'interno di «Radio1 In Viva Voce».

Zingaretti: «Salvini lo ha approvato, ora dice falsità»

«La Lega vive alimentando paure. Quando era al Governo, Salvini ha condiviso e approvato la riforma del fondo salva stati. Ora, come al solito, diffondono teorie false per danneggiare l'Italia, la sua forza e credibilità, per allontanarla dall'Europa e indebolirla. Non lo permetteremo mai». Così su Facebook il segretario del Pd Nicola Zingaretti.

Martina: «Salvini vuole Italia fuori dall'Euro»

«E' ancora più evidente oggi che Matteo Salvini vuole l'Italia fuori dall'euro. Questo è il vero obiettivo. La polemica sul fondo salva-stati serve al leader leghista ancora una volta per seminare lo scontro, alzare la tensione e spargere panico. Nessun Paese europeo discute così del fondo salva-stati che è invece uno scudo importante anche per noi». Così in una nota l'ex segretario Pd Maurizio Martina.

Pd: «Lega al tavolo dei negoziati. Basta bugie»

«Basta a bugie sul Mes. Non ci sarà nessun prelievo forzoso sui conti correnti, ma anzi maggiore tutela per i risparmiatori italiani ed europei e nessuna ristrutturazione automatica del debito pubblico italiano. La Lega, peraltro, era pienamente al corrente di quanto accadeva e ha condiviso i negoziati che si sono svolti nei mesi precedenti sia in Consiglio dei Ministri che in Parlamento. La smettano di raccontare bugie e di soffiare sulle paure degli italiani». Così il deputato PD Piero De Luca, capogruppo in Commissione Politiche europee, ai microfoni dei Tg a Montecitorio.