20 settembre 2019
Aggiornato 07:30

Orfini a Conte: «Nuovo umanesimo? Sbarcare migranti Mare Jonio»

Il Deputato del Partito Democratico: «Certo che delegazione PD lo chiederà con forza». Fratoianni: «Mare Jonio deve attraccare, Salvini miserabile»

Matteo Orfini, Deputato del PD
Matteo Orfini, Deputato del PD ANSA

ROMA - «Giuseppe Conte annuncia un nuovo umanesimo. Bene. Immagino quindi che gli esseri umani salvati dalla Mare Jonio verranno sbarcati immediatamente. E sono certo che la delegazione del mio partito che incontrerà il presidente incaricato lo chiederà con grande forza». Così su Twitter Matteo Orfini, deputato Pd.

Fratoianni: «Mare Jonio deve attraccare, Salvini miserabile»

«Un ministro in disarmo sfoga la sua frustrazione e rabbia contro alcune decine di bambini, donne, uomini, la cui unica colpa evidentemente è quella di non essere affogati nel Mediterraneo». Lo afferma in una nota Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana, facendo riferimento al divieto d'ingresso nelle acque territoriali annunciato dal ministro dell'Interno Matteo Salvini per la nave Mare Jonio. «Non ci sono giustificazioni di alcun genere - prosegue il parlamentare di Leu - la nave Mare Jonio deve attraccare al piu presto e i naufraghi assistiti. Il resto è il miserabile comportamento di un uomo politico cinico - conclude Fratoianni - spregiudicato ed inumano».

Dall'Arci un appello ai Ministri M5s: «Seppellite l'odio»

«Ancora una volta dal Ministero della Propaganda arriva il divieto, illegittimo e disumano, di ingresso nelle acque territoriali italiane per la nave Mare Jonio, che ha tratto in salvo 98 naufraghi». Così afferma in una nota Filippo Miraglia, responsabile immigrazione dell'Arci. «Evidentemente - continua - l'ex Ministro non vuole perdere l'occasione di comparire sulle prime pagine dei giornali e, senza senso del ridicolo, indica la Libia come Paese sicuro al quale rivolgersi, nonostante persino lui sia ormai consapevole che si tratti di una zona di guerra».

L'«ossessione» del Ministro Salvini

Insomma «tutti hanno potuto vedere le immagini dei bambini e delle donne, delle famiglie che ossessionano l'ex (e speriamo mai più) Ministro Salvini. Questo Paese deve essere tutelato e protetto dai corrotti, dai mafiosi, dai razzisti e dagli speculatori e non da un gruppo di famiglie che scappano dall'inferno libico». Miraglia poi aggiunge: «Chiediamo quindi che i ministri 5 stelle non firmino il provvedimento di divieto e seppelliscano una volta per tutte l'odio pubblico e la disumanità che hanno caratterizzato questa tragica esperienza di governo per la nostra Italia».