15 ottobre 2019
Aggiornato 15:30

Giorgia Meloni e la «nuova Europa»: Lavoro ad un'alleanza tra Ppe, Le Pen, Orban e Salvini

La leader di Fratelli d'Italia: «Bisogna rompere l'inciucione Ppe-Pse. Blocco navale unico modo per fermare barconi»

Giorgia Meloni con il Presidente ungherese, Viktor Orban
Giorgia Meloni con il Presidente ungherese, Viktor Orban ANSA

ROMA - «Penso che ci siano tutti i margini per costruire un'altra alleanza, un'altra maggioranza che è quello a cui sto lavorando. Rompere l'inciucione europeo che vede insieme il Ppe e il Pse, l'euro-patto del Nazareno e costruire una maggioranza, che io definisco di centro-destra, che va dal Ppe, speriamo sempre più vicino alle posizioni di Orban, fino ai populisti di Salvini e Le Pen, passando per la nostra famiglia politica che è quella dei conservatori, dei sovranisti europei, del gruppo di Visegrad, che è il partito a cui ha aderito Fratelli d'Italia, e che è la terza famiglia per grandezza europea». Così Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, ai microfoni di Rai Radio1 (Radio anch'io) condotto da Giorgio Zanchini.

Battaglia per scomputare investimenti da deficit

«Sull'economia vale quello che abbiamo già detto sull'immigrazione: il punto è andare in Europa a fare domande sensate. Se pensiamo di andare in Europa a spiegare che facciamo il deficit al 2,4% per pagare il reddito di cittadinanza ai condannati e agli immigrati, l'Europa ha ragione per certi versi a dirci che siamo dei pazzi. Se invece andassimo in Europa a fare una battaglia seria come quella per scomputare dal rapporto deficit-Pil al 3% le spese per gli investimenti, ovvero tutto quello che riguarda la lotta al dissesto idrogeologico, la manutenzione delle strade e delle scuole e la costruzione di nuove infrastrutture strategiche, penso che l'Europa non potrebbe dirci di no».

Blocco navale unico modo per fermare barconi

«Se ci limitiamo a chiudere i porti, noi non risolviamo il problema dell'immigrazione clandestina. Gli immigrati continuano a sbarcare perché qualunque barchetta degli scafisti che parte e qualunque Ong, nave europea o della Marina Militare che la raccoglie, alla fine viene portata in Italia. Fratelli d'Italia continua a dire da mesi la stessa cosa: l'unico modo per impedire ai barconi di partire è fare un blocco navale, in accordo con i governi libici e in accordo con l'Europa».

Bullismo? Calendarizzare subito proposta FdI

«Sgominata a Reggio Calabria una baby gang di adolescenti tra i 16 e i 18 anni accusati di atti persecutori, violenza sessuale e pornografia minorile. Un plauso alle Forze dell'Ordine e un appello ai presidenti di Camera e Senato, Casellati e Fico: si calendarizzi subito la proposta di legge che Fratelli d'Italia ha depositato per introdurre il reato di bullismo. Una battaglia di civiltà che mi auguro tutte le forze politiche presenti in Parlamento vogliano condividere e combattere con noi».