22 maggio 2019
Aggiornato 16:30
Immigrazione

Letta: «Sul caso Diciotti i 5 Stelle hanno perso la verginità»

L'ex Presidente del Consiglio: «Gli serviva che rimanesse al suo posto Salvini e hanno fatto tutto il contrario di quanto avevano detto prima»

Enrico Letta
Enrico Letta ( ANSA )

ROMA - Il Movimento 5 Stelle «col caso del processo a Salvini ha perso una grande occasione, perché il Movimento ha sicuramente portato una immagine di grande coerenza e pulizia, poi sono caduti sulla cosa più clamorosa, gli serviva che rimanesse al suo posto Salvini e hanno fatto tutto il contrario di quanto avevano detto prima. Hanno detto al ministro 'tu non sei una persona normale, quindi puoi rimanere al tuo posto'. Ho tanto rispetto delle motivazioni che hanno portato la maggioranza degli italiani a votare per i 5 Stelle e ho tanto rispetto per l'impegno di tanti militanti che lo fanno con passione, ma questo caso ha fatto perdere loro la verginità». Lo ha detto l'ex Presidente del Consiglio Enrico Letta a «L'Intervista» di Maria Latella su Sky TG24.

Saggia scelta Zingaretti chiedere dimissioni Marini

«Grazie a questa scelta» di chiedere le dimissioni della presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, «oggi Zingaretti è più forte rispetto a chi prima predicava coerenza e oggi non lo è più», «è stata una scelta saggia nei confronti di tutti anche di chi ora è sotto accusa».

Libia? Francia ha sbagliato su Haftar

«La Francia ha sbagliato profondamente su Haftar. Haftar oggi è un impresentabile. Quello che ha fatto dieci giorni fa, attaccare Tripoli nel giorno della visita del segretario generale dell'Onu, lo squalifica e rende insostenibile la posizione di qualunque paese europeo che lo sostenga, Francia compresa».