17 settembre 2019
Aggiornato 23:00

Martina: «Per il bene dell'Italia prima si vota e meglio è»

Il Deputato del Partito Democratico: «Lega e 5 Stelle subiscono il richiamo del potere». Zingaretti: «Salvini-Di Maio sceneggiate da complici»

Maurizio Martina
Maurizio Martina ANSA

ROMA - «Io penso che per il bene dell'Italia prima si vota è meglio è. Ma non credo che Lega e Cinquestelle, benché in disaccordo su tutto, staccheranno. Subiscono il richiamo del potere e non vorranno rompere del tutto, perché sanno di dover pagare un prezzo salato sul piano elettorale». È quanto dichiara l'ex segretario e deputato del Partito democratico Maurizio Martina in una intervista a l'Eco di Bergamo.

Zingaretti: Salvini-Di Maio sceneggiate da complici

«Questa è la triste verità, i risultati del Governo. Poi ci sono le sceneggiate dei complici Salvini e Di Maio. Noi costruiamo e prepariamo l'alternativa. Sostenibilità ed equità. Investimenti, formazione e infrastrutture, per il lavoro». Lo ha scritto su Twitter il segretario del Pd Nicola Zingaretti, rilanciando un articolo sul blocco dell'economia italiana ed il crollo della fiducia da parte dei consumatori.

Speranza: Governo vada a casa

«Salvini e Di Maio non fanno altro che litigare tutti i giorni. Nel frattempo l'economia frena e il prezzo continuano a pagarlo famiglie e imprese. A questo punto è meglio, per il bene del Paese, che se ne vadano a casa». Lo ha dichiarato il segretario nazionale di Articolo Uno, Roberto Speranza, in un incontro a Potenza.