19 ottobre 2019
Aggiornato 01:30

Giorgia Meloni avvisa Bruxelles: «Il 26 maggio ci riprenderemo la nostra sovranità»

La Presidente di Fratelli d'Italia: «Ridaremo forza a chi rappresenta la vera ricchezza del nostro Paese. Questione latte? Governo ci ha messo la faccia, ora la deve risolvere»

Giorgia Meloni, Presidente di Fratelli d'Italia
Giorgia Meloni, Presidente di Fratelli d'Italia ANSA

ROMA - «In questi giorni stiamo assistendo alle rivolte dei produttori: pastori, allevatori ed agricoltori sono stanchi di essere schiacciati dalla ruota del commercio finanziario e speculativo. È la rivolta della terra, la rivolta di chi produce contro la grande distribuzione controllata dalle multinazionali che impone le sue regole ai produttori; contro la globalizzazione incontrollata voluta dalle lobby europee; contro l'invasione dei nostri mercati da prodotti di Stati dove il lavoro è sottopagato. Il 26 Maggio con le elezioni europee ci riprenderemo la nostra sovranità e ridaremo forza a chi rappresenta la vera ricchezza dell'Italia». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

Latte? Governo ci ha messo la faccia, ora la deve risolvere

«Se la questione del latte fosse stata facile si sarebbe risolta già da tempo, ma non è una trattativa semplice da condurre. Sarebbe stato meglio affrontarla fuori dalla campagna elettorale perché in campagna elettorale la comunicazione tende a prevalere sulla soluzione, ma quando Fratelli d'Italia ha posto il tema dei pastori sardi due mesi fa il governo non ci ha ascoltato. Il governo però ora ci ha messo la faccia e ha usato anche dei toni perentori, quindi la questione si deve risolvere». Lo ha detto il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni da Oristano, prima tappa del tour che anche oggi la vede impegnata in Sardegna.

Vedrò i pastori sardi nelle prossime ore

«Noi ci siamo: abbiamo portato le nostre proposte, le abbiamo misurate con i pastori, abbiamo ascoltato le loro vertenze e molte possono essere portate a casa con un po' di coraggio da parte del Governo. Fratelli d'Italia è a disposizione per risolvere la vertenza. Se incontrerò i pastori? Li vedrò nelle prossime ore ma per queste cose non servono i riflettori», ha spiegato Meloni.