24 giugno 2017
Aggiornato 05:30
Report nella bufera

Fico: «Sospendono Report per i vaccini? Non pagate più il canone»

Il presidente della commissione di Vigilanza Rai: «Siamo pronti ad andare sotto viale Mazzini con un vero e proprio presidio»

Il presidente della commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico
Il presidente della commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico (ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI)

ROMA - «#SeSospendonoReport siamo pronti ad andare sotto viale Mazzini con un vero e proprio presidio se la Rai chiude Report. Sarebbe un atto eversivo inaccettabile. Gli italiani che amano la libertà d'informazione si facciano sentire: usate l'hashtag #SeSospendonoReport su Twitter per far sapere che ci siete. Difendiamo l'informazione!». E' quanto scrive sul blog di Beppe Grillo il presidente della commissione di Vigilanza Rai Roberto Fico. «Se sospendono Report gli italiani sospendano il pagamento del canone», sottolinea Fico.

LEGGI ANCHE Bufera su Report (e Grillo) dopo l'inchiesta sul vaccino contro il Papilloma Virus

I cittadini sostengano Report
Fico difende a spada tratta Report che «è una delle pochissime trasmissioni d'inchiesta che fa servizio pubblico, se la chiudono devono fare lo stesso con tutti gli altri programmi di approfondimento. E trasformino quindi la Rai in una vetrina di soap opera. Così la Rai non sarà più servizio pubblico». Il presidente della commissione di Vigilanza Rai ha proseguito: «Chiediamo a tutti i cittadini di sostenere Report, perché l'Italia ha bisogno di un giornalismo indipendente che faccia informazione di qualità - sottolinea Fico -. Un giornalismo che indaga tutte le situazioni opache che hanno portato al salvataggio dell'Unità, così come agli affari di Roberto Benigni. Proprio Benigni qualche anno fa firmava un appello in favore di Report, adesso querela la stessa trasmissione perché ha fatto un'inchiesta su di lui. Questa è l'ipocrisia della sinistra salottiera che pensa solo ai propri interessi».

Renzi cerca scuse per chiudere tutti quegli spazi che non accettano il pensiero unico
Poi il grillino ha attaccato il Pd: «Il partito di Renzi cerca scuse per chiudere tutti quegli spazi che non accettano il pensiero unico. Danno a Report l'etichetta del M5S ma è un'idiozia. Il MoVimento non ha programmi "suoi" o giornalisti "in quota", queste sono cose che fanno Pd e Forza Italia, forse per questo fanno confusione». Fico sottolinea che «il MoVimento 5 Stelle è a fianco di chi fa informazione in maniera seria e indipendente, senza vivere di appartenenze e simpatie politiche. E' questa la principale colpa di Report, che in queste ore è sotto attacco dei partiti che continuano a fare pressione per chiudere il programma. E al contempo provano a chiudere, addirittura prima del via, il portale web della Rai che dovrebbe essere affidato a Milena Gabanelli».

Martini (Pd): «Nessuno ha chiesto la sospensione della trasmissione Report"
Claudio Martini, vicepresidente del Gruppo Pd al Senato e componente della commissione di Vigilanza Rai ha replicato: «Nessuno ha chiesto la sospensione della trasmissione Report. Non è un argomento all'ordine del giorno e stupisce che il Movimento 5 Stelle voglia alzare i toni paventando cose inesistenti utili solo a creare maggiore tensione nel dibattito politico. Il vero e unico atto eversivo è l'incitamento a non pagare il canone Rai proprio da parte del presidente della commissione di Vigilanza, Roberto Fico. Non si finisce mai di restare esterrefatti dal comportamento e dalla propaganda del Movimento 5 Stelle».

Peluffo (Pd): "Fico eversivo"
Vinicio Peluffo, capogruppo Pd in commissione Vigilanza Rai, ha rincarato la dose: «Nessuno ha chiesto né paventato la chiusura di Report, l'unica cosa eversiva è un presidente della Commissione Vigilanza che istiga gli italiani a non pagare il canone Rai». «Visto che Fico - continua - annuncia per domani presidi davanti alla sede Rai di viale Mazzini, lo immaginiamo impegnato nell'organizzazione dell'ennesima iniziativa di parte e non a ottemperare i suoi doveri istituzionali di presidente». «Si tratta di un comportamento gravissimo che, oltre alla già ampiamente compromesso profilo istituzionale, questa volta si spinge oltre per mettere a rischio anche il funzionamento della Vigilanza», conclude.

Barani (Sc): "Fico indecoroso"
Anche Lucio Barani, presidente del gruppo Ala-Scelta Civica contro il pentastellato: «Le simpatie televisive dell'on. Fico e del Movimento 5 Stelle non ci interessano. E' però indecoroso che una figura di garanzia come il presidente della Vigilanza Rai inviti a non pagare il canone».  «Report negli anni - aggiunge - ha condotto numerose inchieste degne di nota. Purtroppo quella sui vaccini è invece una pagina da dimenticare. Trattandosi di servizio pubblico non si può prescindere dal messaggio che si veicola e dall'influenza che questo esercita sui telespettatori. Ciò è tanto più vero quando si affrontano temi dal grande impatto sociale come quelli sanitari».