21 agosto 2019
Aggiornato 10:00
Il vicesindaco Causi risponde al Tg1

«Critiche del Pd? Sottovalutano la crisi di Roma»

Il vicesindaco di Roma Marco Causi commenta, al Tg1, le direttive del governo su Roma e si dice totalmente d'accordo con le intenzioni espresse dal ministro Alfano di affiancare al Comune di Roma le competenze del prefetto Gabrielli e di Raffaele Cantone

ROMA (askanews) - «Noi ci sentiamo pienamente sostenuti dal Partito democratico. Del resto i risultati ottenuti ieri con i provvedimenti su Roma relativi al Giubileo sono un importante risultato che abbiamo colto lavorando insieme alla Presidenza del Consiglio. Per quanto riguarda i miei colleghi del Pd che remano contro in modo scoordinato io credo che stiano sottovalutando l'enorme importanza politica che ha in questo momento la crisi romana». Così ha risposto il vice sindaco della Capitale, Marco Causi, in una intervista al Gr1 rispetto alle critiche che vengono dal Partito democratico.

Giunta d'accordo con Alfano
Vi sentite indeboliti dopo il consiglio dei ministri che ha rafforzato i poteri di Gabrielli e Cantone?, chiede l'emittente. «No. Noi siamo totalmente d'accordo con l'analisi svolta dal ministro Alfano. Voglio ricordare che il municipio di Ostia, quando abbiamo capito alcuni mesi fa la situazione molto compromessa che si era determinata. Fu di fatto già commissariato dallo stesso sindaco Marino mandando come suo delegato l'assessore Sabella».

Tutti uniti per il Giubileo
Le opposizioni continuano comunque a dire che non ci sono alternative allo scioglimento del Comune e a nuove elezioni. Cosa rispondete? «Credo che di fronte a un evento come il Giubileo e di fronte ala necessità di fare barriera e contrasto alla criminalità organizzata sia il momento di unirsi e non di dividersi».