6 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Forza Italia su legge elettorale

Mattinale: referendum per abrogare questa legge elettorale truffaldina

Il Mattinale, la nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati, scrive che «Adesso, subito, si tratta di riconsegnare la sovranità al corpo elettorale, e la Costituzione indica la strada maestra», perché «Questa maledetta legge elettorale truffaldina sarà in vigore da luglio dell'anno prossimo. Occorre fare prima».

ROMA (askanews) - «Adesso, subito, si tratta di riconsegnare la sovranità al corpo elettorale, e la Costituzione indica la strada maestra. Dice l'articolo 75: 'E' indetto un referendum popolare per deliberare l'abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge, quando lo richiedono cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali'. Bisogna fare in fretta. Questa maledetta legge elettorale truffaldina sarà in vigore, in caso di elezioni e di approvazione della Costituzione renziana, da luglio dell'anno prossimo. Occorre fare prima». Lo scrive 'Il Mattinale', la nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati.

La via giusta? Referendum
«La via giusta - prosegue - è quella semplice. Abrogazione dell'Italicum. Resterebbe in piedi il Consultellum, che comunque è ancora in vigore, il quale essendo stato elaborato dalla medesima Corte costituzionale, almeno è di sicura aderenza alla nostra Carta fondamentale. Si tratta immediatamente di costituire un comitato promotore». «C'è anche un altro modo - spiega - convergente con il referendum per renderla passeggera e far scendere Renzi dal cavallo di una storia dittatoriale. Si tratta di rendere plastica ed effettiva l'assenza di una vera maggioranza renziana a Palazzo Madama. Basterebbe sbalzarlo di sella bocciandogli la sua nuova Costituzione che di fatto demolisce il Senato. A questo punto l'Italicum, pensato per una sola Camera, defungerebbe da sé. Ma conosciamo la capacità ricattatoria e sudamericanamente compradora del Giglio Magico. La strada limpida e maestra è allora quella del referendum!».

Referendum fonte di rinascita
«Il referendum contro l'Italicum, se affrontato con la potenza espressiva e carismatica di Silvio Berlusconi, può essere più grande - scrive ancora 'Il Mattinale' - della semplice occasione per abrogare una pessima legge. Diventerà la straordinaria opportunità di una rinascita basata su cose, atti, piazze, proposte, firme, passione. A noi pare che questa battaglia così limpida del referendum debba tradursi subito nella grande occasione per ricostituire il nocciolo incandescente di una Forza Italia propulsiva e modernizzatrice. Una mobilitazione sul tema della legge elettorale è imprescindibile per un movimento come il nostro la cui ragione sociale è la libertà». «Ma da lì può riaccendersi ben di più. A breve termine il forgiare Forza Italia con l'impronta di movimento-partito referendario darebbe lo slancio nel medio e lungo periodo per selezionare una classe dirigente periferica e centrale eccellente per il Partito repubblicano, gente forgiata nella battaglia e nella vicinanza al popolo elettore, saldando la distanza che ancora esiste tra politica e il popolo che si è stancato anche di noi», conclude 'Il Mattinale'.