24 febbraio 2020
Aggiornato 15:30
Forza Italia sul Consiglio Ue

Fitto: Renzi torna dal vertice Ue con scarsi risultati

In una nota Raffaele Fitto, europarlamentare di Forza Italia, dichiara che quella di Renzi al vertice dell'Unione europea è stata una chiara battuta d'arresto. Intanto il forzista afferma che nel breve periodo «resta in campo solo la proposta che noi avanziamo da mesi: quella di missioni navali di respingimento», per il lungo periodo si deve pensare alla stabilizzazione della Libia.

ROMA (askanews) - «Impensabile non fare nulla, e impraticabili ora da soli (costi umani altissimi) missioni di guerra o simili. Lo dico senza toni alti e senza propaganda, dalla quale mi tengo lontano. Ma è chiaro che Renzi torna dal vertice Ue con poco in mano: parole di conforto, qualche risorsa, ma - di fatto - nulla di più». Lo dichiara in una nota Raffaele Fitto, europarlamentare di Forza Italia.

Nell'immediato, missioni navali di respingimento
«Nel breve e medio periodo, resta in campo solo la proposta che noi avanziamo da mesi: quella di missioni navali di respingimento. E' una via intermedia rispetto a due ipotesi altrimenti impraticabili: o accettare la situazione di fatto, con uno stillicidio di sbarchi, o, sul lato opposto, pensare ad azioni militari da soli, che avrebbero rischi enormi e costi umani insostenibili», aggiunge.

A lungo termine, stabilizzazione Libia
«Dopo di che, nel medio e lungo periodo, è evidente che il tema è quello della stabilizzazione politica in Libia. Da mesi, mi sforzo di far presente che la questione è strategica, e ha a che fare con l'azione delle forze islamiste in Nord Africa e segnatamente in Libia. La mia valutazione è che anche queste "bombe migratorie", queste ondate, non siano frutto del caso, o solo frutto della disperazione di chi cerca salvezza, ma siano un deliberato tentativo di destabilizzare Italia ed Europa», prosegue Fitto. «Allora la questione va impostata in termini strategici. Che fa l'Europa se la missione dell'inviato speciale Onu fallisce, se cioè non riesce il tentativo di formare un governo libico con cui poter trattare? C'è un piano b? Non mi pare che il vertice di ieri abbia dato risposte adeguate», conclude.