4 giugno 2020
Aggiornato 04:00
Il leader di M5s contro governo e Lega

Grillo: «Confini nazionali sono cosa seria, non mezzi per racimolare voti»

Dalla prima pagina del suo blog Beppe Grillo è tornato oggi ad attaccare in materia di immigrazione il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ma anche il leader della Lega, Matteo Salvini, e, dopo avere chiesto l'espulsione degli immigrati irregolari che non hanno lo status di rifugiati, ha difeso l'operato del suo movimento.

ROMA (askanews) - «I confini nazionali sono una cosa seria e non un risiko con cui Alfano e Salvini possono giocare per scopi elettorali o di governo». Dalla prima pagina del suo blog Beppe Grillo è tornato oggi ad attaccare in materia di immigrazione il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ma anche il leader della Lega, Matteo Salvini, e, dopo avere chiesto l'espulsione degli immigrati irregolari che non hanno lo status di rifugiati, ha difeso l'operato del suo movimento: «Sul reato d'immigrazione clandestina il M5S ha voluto rendere più snelle le espulsioni degli irregolari, diminuire i costi a carico dei cittadini italiani e facilitare il duro lavoro di forze dell'ordine e magistrati».

M5s contro Lega
Grillo punta quindi il dito contro gli effetti delle norme introdotte nel 2010 con il «reato d'immigrazione clandestina» voluto da Lega-Forza Italia-Fdi e conclude: «Meno sicurezza, più clandestini, meno espulsioni, più costi e burocrazia a spese dei cittadini italiani. Ecco i risultati targati Lega. Il reato di clandestinità esiste ancora, ma è gestito in modo che il clandestino di fatto non possa essere espulso. Il M5S si è adoperato per renderlo effettivo e per eliminare l'attuale situazione in cui è impossibile di fatto espellere chiunque entri senza permesso in Italia, una situazione che paralizza polizia e procure».

Un milione in arrivo sarebbe stato guerra
«Un milione di persone potrebbe entrare in Italia nei prossimi mesi grazie a un governo imbelle e poi? Non si tratterà più di immigrazione, ma di stato di guerra. Di un conflitto sociale di cui nessuno ha la minima idea di come si possa concludere». Lo ha scritto Beppe Grillo sul suo blog, sotto il titolo «Clandestino: segreto, occulto, di nascosto»«Chi cavalca la tigre, come la Lega - prosegue il leader del M5s -, in realtà ne è diretta responsabile. La Lega continua a sostenere falsamente che il 'Movimento 5 stelle ha favorito l'immigrazione selvaggia abolendo il reato d'immigrazione clandestina'. Proprio la Lega, che quando era al governo ha firmato il trattato di Dublino III che fa si che l'Italia si debba accollare tutti i rifugiati che giungono nel nostro Paese come primo approdo. Inoltre, la Lega ha sempre favorito l'immigrazione clandestina per specularci elettoralmente aumentando le tensioni sociali».

Espellere gli immigrati irregolari
"Il MoVimento 5 Stelle chiede che gli immigrati giunti irregolarmente sul suolo italiano che non rientrano nello status di rifugiati vengano espulsi». Dal suo blog Beppe Grillo conferma così la sua linea in materia di immigrazione. In un post dal titolo Clandestino: segreto, occulto, di nascosto, il leader del M5s scrive: "In tutti i Paesi del Mondo i clandestini vengono espulsi. E' una questione di civile buonsenso. Il tam tam che in Italia si possa entrare e poi scomparire nel nulla si sta estendendo in tutta l'Africa".

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal