30 marzo 2020
Aggiornato 07:00
mobile payments

Come pagare tasse e multe con Satispay (attraverso PagoPA)

Multe, bolli e tasse potranno essere pagate con Satipsay attraverso il circuito PagoPA, il sistema unico di pagamento della Pubblica Amministrazione

Come pagare tasse e multe con Satispay (attraverso PagoPA)
Come pagare tasse e multe con Satispay (attraverso PagoPA) Shutterstock

MILANO - Da oggi è possibile pagare multe e tasse anche con Satispay. Dopo aver siglato accordi con le maggiori catene di distribuzione italiane (Coop ed Essenluga) e aver reso possibile il pagamento tramite app anche dei trasferimenti effettuati con Trenord, Satispay entra a far parte di PagoPA, il sistema unico di pagamento della Pubblica Amministrazione che permette ai cittadini di pagare online i servizi pubblici (tasse, multe, bollo dell’auto, ticket sanitari, etc...) in maniera facile e veloce senza bisogno di fare code agli sportelli.

Il nuovo accordo tra PagoPA e Satispay si inserisce nel quadro più ampio del Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione, il documento di indirizzo strategico ed economico destinato a tutta la PA, che accompagna la trasformazione digitale del Paese e che ha tra i suoi obiettivi principali quello di incentivare l’adozione di piattaforme abilitanti quali SPID (Identità Digitale), ANPR (Anagrafe Nazionale) e PagoPA.

«Fin dall’inizio, quando ancora non eravamo presenti nei supermercati o in negozi di brand famosi, il Team per la Trasformazione Digitale ha riconosciuto in Satispay uno degli strumenti capaci di contribuire al progetto strategico di digitalizzazione del Paese - ha detto Alberto Dalmasso, CEO di Satispay -. La possibilità di essere parte di PagoPa, progetto centrale nella trasformazione digitale del Sistema Paese, è stato per noi in questo ultimo anno un costante stimolo per fare sempre meglio e per consegnare nelle mani dei cittadini un servizio efficiente, che semplificasse profondamente la gestione delle loro vite».

Leggi anche: Satispay: «Verso un futuro dove non ci accorgeremo di pagare» »

Adottato già da migliaia di pubbliche amministrazioni, banche, poste, istituti di credito e privati, PagoPA permette al cittadino di pagare i servizi pubblici comodamente da casa, assicurandosi diversi vantaggi, come la conoscenza in anticipo del costo dell’operazione e l’ottenimento della ricevuta di pagamento per attestare l’avvenuto versamento, che viene contabilizzato in tempo reale, dando immediata visibilità all'ente beneficiario. Un sistema flessibile e moderno che si prefigge di colmare il gap digitale italiano e di avvicinare i cittadini alla pubblica amministrazione.

In questo contesto Satispay si inserisce come un’alternativa estremamente semplice di pagamento, veloce e conveniente: per il 2017 infatti, i costi sostenuti dal contribuente per ogni singola operazione saranno a carico di Satispay, mentre a partire dal 2018 le commissioni saranno pari a soli 0,20 € per i pagamenti superiori a 10 € e zero per importi inferiori. Ma il valore del pagamento tramite Satispay va ben oltre e si esprime soprattutto nella massima semplicità e velocità con cui il cittadino può adempiere ai suoi obblighi.

Per pagare con Satispay i servizi di pubblica amministrazione, dalla pagina di calcolo del totale dell’importo basterà selezionare Satispay come metodo di pagamento, confermare di voler procedere con Satispay e inserire nella maschera che si aprirà il proprio numero di cellulare; immediatamente arriverà una notifica all’app Satispay installata sul proprio smartphone (di qualsiasi marca e con qualsiasi sistema operativo) accettando la quale si perfeziona in pochi istanti il pagamento di cui si riceverà immediata ricevuta via email.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal