26 marzo 2019
Aggiornato 07:30
Il 27 Renzi, Hollande e Tusk a Berlino

Brexit, Merkel: Un taglio netto per l'Europa

"Le conseguenze nei prossimi giorni, settimane, mesi e anni dipenderanno in modo cruciale dal modo in cui noi, i 27 stati dell'Ue, ci mostreremo capaci in questa situazione di non tirare conclusioni affrettate"

BERLINO - Nel commentare il risultato del referendum sulla Brexit, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha detto da Berlino che l'uscita del Regno Unito dall'Ue è un "taglio netto", ovvero un colpo all'Europa». "Questo giorno rappresenta un taglio netto per l'Europa, un taglio netto al processo di unificazione europeo. Le conseguenze nei prossimi giorni, settimane, mesi e anni dipenderanno in modo cruciale dal modo in cui noi, i 27 stati dell'Ue, ci mostreremo capaci in questa situazione di non tirare conclusioni affrettate e semplici dal referendum in Gran Bretagna, che divideranno ancora di più l'Europa». Merkel, che lunedì 27 giugno ha invitato a Berlino il presidente francese, Francois Hollande, il premier italiano Matteo Renzi e il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk per dei colloqui, ha comunque ribadito che l'Unione europea "è forte e darà la giusta risposta".