Esteri | Terrorismo islamico

Attentato a Marsiglia, uomo sgozza due donne gridando Allah Akbar

Un altro attentato sta scuotendo la Francia. Un uomo è stato freddato dalla polizia dopo aver aggredito improvvisamente due donne alla stazione Sainte-Charles di Marsiglia

Nuovo attentato in Francia, alla stazione Sainte-Charles di Marsiglia.
Nuovo attentato in Francia, alla stazione Sainte-Charles di Marsiglia. (ANSA/ LAURENCE FIGATALAMANCA)

PARIGI – Un altro attentato scuote la Francia. E subito la notizia si diffonde sul continente europeo generando l'ennesima ondata di terrore. Alla stazione Sainte - Charles di Marsiglia un uomo ha improvvisamente attaccato dei passanti con un coltello, riuscendo a uccidere almeno due persone. L'episodio è accaduto intorno alle 13:45. Secondo quanto riferito dai media francesi, le vittime sarebbero due donne e una è stata sgozzata mentre l'altra sarebbe morta in seguito alle pugnalate dell'uomo. Poco dopo l'aggressore è stato neutralizzato e ucciso dai soldati francesi dell'operazione anti-terrorismo, alcune sentinelle che erano di guardia alla stazione ferroviaria, ma non sono riusciti a evitare il peggio. Alcuni testimoni, intervistati da diversi media francesi, hanno detto che l'aggressore urlava "Allah Akbar" durante l'attacco. La polizia ha disposto immediatamente l'evacuazione della struttura e ha chiesto di non avvicinarsi all'area, che è stata prontamente isolata. La Sncf, società delle ferrovie francesi, ha annunciato su Twitter che il traffico in entrata e uscita dalla stazione "è stato interrotto». Su Twitter il ministro dell'Interno francese Gérard Collomb ha annunciato che si recherà immediatamente sul luogo dell'attentato.

Un altro attentato in Canada
Dall'altra parte del mondo, intanto, un altro attentato ha generato un altra ondata di panico. Cinque persone, tra cui un agente di polizia, sono rimaste ferite oggi in Canada in un attacco che la sicurezza locale ha definito «un atto di terrorismo». Gli agenti hanno arrestato un sospetto a Edmonton. Un'auto ha superato una barriera a un posto di blocco e investito un agente. Subito dopo il conducente è sceso dalla vettura ed ha pugnalato a più riprese l'agente a terra prima di darsi alla fuga, secondo quanto reso noto dalla sicurezza locale. Qualche ora più tardi, dopo avere forzato un posto di blocco, un uomo a bordo di un'auto ha investito dei pedoni, quattro dei quali sono rimasti feriti, ha indicato la polizia che in seguito lo ha intercettato e fermato. La persona arrestata avrebbe una trentina d'anni, secondo le prime informazioni. In questo caso, però, non sono ancora note le ragioni del gesto.