Conti pubblici

Francia, debito pubblico raggiunge un nuovo record

Sempre più vicino al 100% del Pil. Secondo i dati ufficiali dell'istituto di statistica Insee infatti, nel primo trimestre il debito pubblico della Francia era pari a 2,209600 miliardi, con un incremento di 62,3 miliardi rispetto al trimestre precedente.

Emmanuel Macron con l'ex Presidente francese, Francois Hollande
Emmanuel Macron con l'ex Presidente francese, Francois Hollande (ANSA)

PARIGI - Il debito pubblico della Francia continua a salire a ritmi sostenuti ed è ormai vicinissimo alla soglia del 100% del Pil. Secondo i dati ufficiali dell'istituto di statistica Insee nel primo trimestre il debito pubblico della Francia era pari a 2,209600 miliardi, con un incremento di 62,3 miliardi rispetto al trimestre precedente.
In relazione alla ricchezza nazionale, il debito delle amministrazioni pubbliche, come misurato dai criteri di Maastricht, ha raggiunto il 98,9% del prodotto interno lordo, contro il 96,3% alla fine dell'ultimo trimestre del 2016.

I DATI - Il rapporto tra debito nel primo trimestre è molto più elevato in questa fase rispetto all'obiettivo che si era fissato il precedente governo che per il 2017 si era impegnato a ridurre il debito al 96% del PIL quest'anno, dopo il 96,3% registrato nel 2016. Secondo l'INSEE, questo slittamento si spiega principalmente con il contributo del debito dello stato, che è aumentato a 49,5 miliardi di euro. Il contributo al debito dei fondi di previdenza sociale è salito nel frattempo a 15 miliardi di euro, nonostante un lieve miglioramento dei conti pubblici degli ospedali, dove il debito è sceso 0,3 miliardi.
Il contributo al debito del governo locale (Apul), tuttavia, è diminuito di 1,2 miliardi di euro, grazie ai buoni risultati per quanto riguarda i comuni (-0,8 miliardi) e i dipartimenti ( -0,7 miliardi di euro) mentre il debito per le regioni con la sua quota è leggermente aumentato (+ 0,4 miliardi). Il debito pubblico netto, che tiene conto delle tesorerie presenti nelle amministrazioni pubbliche ha infine registrato un incremento di 24,8 miliardi di euro, raggiungendo 1981,7 miliardi di euro.

REGOLA DEL 3%. - La Francia conterrà il suo deficit pubblico al 3 per cento del prodotto interno lordo «quest'anno», conformemente alle norme europee, attraverso «misure di risparmio». Lo ha assicurato il primo ministro Edouard Philippe in una dichiarazione alla stampa.
Il deficit pubblico francese dovrebbe ridursi al 3,2 per cento del pil in Francia nel 2017, a meno che il nuovo presidente Emmanuel Macron attui sforzi di bilancio "senza precedenti", aveva avvertito la Corte dei Conti in una dura revisione sulla gestione dell'esecutivo socialista uscente.