5 giugno 2020
Aggiornato 15:30
Haniyeh: non accettiamo uno Stato su 2% della Palestina

Stato palestinese a Gaza in cambio della tregua con Israele? Hamas: mai

Il movimento palestinese Hamas non accetterà mai uno Stato palestinese nella Striscia di Gaza in cambio di una tregua duratura con Israele, in quanto la Striscia corrisponde al solo 2% del territorio originario

GERUSALEMME (askanews) - Il movimento palestinese Hamas non accetterà «mai» uno Stato palestinese nella Striscia di Gaza in cambio di una tregua duratura con Israele. Ad affermarlo è il vice capo del movimento islamico che controlla l'enclave palestinese, Ismail Haniyeh, come riporta il sito on-line del quotidiano panarabo «al Quds al Arabi».

Il no di Hamas
«Alcuni parti cercano di deformare le posizioni del movimento affermando che Hamas avrebbe accettato uno Stato a Gaza attraverso una proposta di tregua duratura con Israele», ha affermato Haniyeh intervenendo in un convegno tenuto a Gaza City oggi, prima di aggiungere: «Ma noi non accettiamo uno Stato sul 2% della terra della Palestina». L'esponente islamico ha quindi ribadito che la strategia del suo movimento «è la liberazione di tutta la Palestina dall'occupazione israeliana».

Trattative segrete?
Negli ultimi tempi su media arabi e israeliani sono trapelate indiscrezioni secondo cui Hamas e Israele sarebbero a un buon punto di trattative segrete per una tregua tra i 5 e i 10 anni. Indiscrezioni che hanno provocato le critiche della fazione palestinese rivale al Fatah, che attraverso diversi suoi esponenti ha accusato Hamas di aver ormai rinunciato alla causa palestinese.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal