21 febbraio 2019
Aggiornato 22:30
Mercato del gas

Gazprom e OMV modificano l'intesa sul gas

Il documento, spiegano le due società, ha l'obiettivo di «adattare i termini contrattuali alle nuove condizioni del mercato, rendendo il gas russo più competitivo per il mercato austriaco». Intanto per il colosso russo cala l'utile netto nel III trimestre.

VIENNA - Accordo tra Gazprom e l'austriaca Omv per modificare il contratto sulla distribuzione del gas. A Vienna infatti il vicepresidente del comitato di gestione di Gazprom, Alexander Medvedev, e l'amministratore delegato di Omv, Gerhard Roiss, hanno firmato «la modifica al contratto che regola le forniture verso l'Austria».

Contratto adattato a nuove condizioni di mercato
Il documento, spiegano le due società, ha l'obiettivo di «adattare i termini contrattuali alle nuove condizioni del mercato, rendendo il gas russo più competitivo per il mercato austriaco». Le società hanno deciso quindi «di non rivelare i dettagli contrattuali».
Omv è il principale partner di Gazprom in Austria. Dal 1968 il volume totale di gas russo esportato in Austria ha superato 190 miliardi di metri cubi. Secondo stime preliminari, i volumi di gas distribuiti nel 2014 sono 4 miliardi di metri cubi.

Nel III trimestre utile netto cala del 61%
Gazprom, il colosso energetico russo, ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto pari a 105,7 miliardi di rubli, su base annuale si tratta di un calo del 61%. La riduzione della redditività è stata alimentata dalla discesa dei prezzi del petrolio e dalla sospensione delle forniture all'Ucraina. Nei primi nove mesi la flessione dell'utile si riduce al 35%. Lo comunica una nota della società.