15 giugno 2024
Aggiornato 10:30
Cala sipario dopo oltre un anno e mezzo

Compravendita senatori, Berlusconi condannato

Con la condanna a tre anni di reclusione per l'ex premier Silvio Berlusconi e per l'ex direttore de L'Avanti Valter Lavitola si chiude una pagina giudiziaria che ha portato la vicenda agli onori della cronaca non solo nazionale, ma anche internazionale.

La sentenza del Tribunale di Napoli

Comprò i senatori: 3 anni a Berlusconi e Lavitola

La prima sezione penale del tribunale partenopeo ha, dunque, accolto la tesi avanzata dalla Procura che aveva chiesto, per l'ex presidente del Consiglio, cinque anni di reclusione e quattro anni e quattro mesi per l'ex direttore del quotidiano L'Avanti. Il reato contestato a entrambi gli imputati è concorso in corruzione.

Nuova indagine

Il Cavaliere prepara la piazza contro il «golpe dei magistrati»

Ora c'è anche la Procura di Napoli, che lo indaga per il reato di corruzione in merito alla compravendita di senatori all'epoca del governo Prodi e in particolare di aver dato 3 milioni a Sergio De Gregorio per cambiare casacca. Inoltre ci sarebbe la notizia che la Procura di Reggio Emilia lo avrebbe iscitto nel registro degli indagati per la storia della lettera sull'IMU