27 maggio 2019
Aggiornato 10:00
Formula 1

Vettel contro Hamilton, si prepara la rivincita nel 2018

Le tre disastrose trasferte asiatiche hanno compromesso la stagione della Ferrari, ma non cancellano l'enorme passo avanti compiuto dalla Scuderia rispetto all'anno scorso: «Sono sulla strada giusta, nel prossimo campionato sarà grande battaglia», giura l'ex ferrarista Gerhard Berger

MotoGP | Mercato piloti

Il futuro di Valentino Rossi? Arriva un'offerta dalle quattro ruote

Approfittando della nota passione del Dottore per le auto, che lo portò in passato a partecipare a rally e test in Formula 1 con la Ferrari, l'ex pilota Gerhard Berger gli lancia una proposta: correre nel suo campionato turismo tedesco, il Dtm. Dove vuole riportare anche l'Alfa Romeo

Qualche notizia rassicurante sulle condizioni fisiche del campione

Gerhard Berger: «Michael Schumacher? Credo nel miracolo»

L'ex collega della leggenda della Formula 1, da sempre in contatto con la famiglia di Schumi, lancia un messaggio di speranza: «Presto potremo sentire notizie positive da lui». Intanto il figlio Mick continua a percorrere la sua strada nelle corse, passo dopo passo

Come si presenta il Cavallino rampante al via del quarto Gran Premio

Ferrari verso la Russia con uno svantaggio tecnico e un vantaggio umano

A Sochi farà più freddo: sulla carta, un punto a sfavore della Rossa per quanto riguarda la gestione delle gomme. Ma queste previsioni non spaventano un Sebastian Vettel ritrovato, che secondo molti è la vera arma in più della Scuderia

Oggi l'anniversario della presenza del gommista nelle gare

In 110 anni, come sono cambiate le gomme Pirelli da corsa...

Sono sempre rimasti tondi e neri, ma da quando vinsero la Pechino-Parigi nel 1907 ad oggi, che equipaggiano il Mondiale di Formula 1, gli pneumatici sportivi della casa milanese ne hanno fatta di strada, anche sotto il profilo tecnologico

Gerhard Berger vede il quattro volte iridato in partenza

Per ora Sebastian Vettel resta alla Ferrari, ma... «nel 2018 sogna la Mercedes»

A chiunque sarà affidato il sedile di Nico Rosberg nel 2017, il suo contratto durerà solo un anno. E alla fine della prossima stagione scade quello del pilota tedesco con la Rossa. Che, se non tornerà a vincere, rischia seriamente di perderlo

Il futuro del pilota prepensionato

«Nico Rosberg si annoierà. E tra qualche anno tornerà a correre»

Manco il tempo di ritirarsi che Gerhard Berger, amico intimo della famiglia del campione, prevede il suo prossimo rientro alle gare: «Anche se lui oggi dice che non gli importa, gli sarà difficile non provare più quelle sensazioni»

Il mondo della Formula 1 si stringe attorno al suo campione

I piloti di oggi e di ieri difendono Lewis Hamilton: «Non è stato scorretto»

Mentre la Mercedes studia una punizione per il suo pilota che ha contravvenuto agli espliciti ordini di scuderia, i suoi colleghi attuali e del passato non hanno dubbi: «Doveva giocarsi quella carta, chiunque si sarebbe comportato come lui».

Si apre il dibattito sul giovane pilota olandese della Red Bull

Grintosi o irregolari? I sorpassi di Max Verstappen spaccano la F1

C'è chi lo equipara a grandi campioni come Ayrton Senna e Michael Schumacher. Chi ricorda che non è stato penalizzato dai commissari. E chi ritiene le manovre che ha compiuto in Belgio molto pericolose: «Ammazzerà qualcuno»

Alta tensione tra le frecce d'argento

Hamilton-Rosberg, in Mercedes scatta la rissa

Lo scontro tra i due compagni di squadra all'ultimo giro del Gran Premio d'Austria di domenica si lascia indietro una coda di veleni. I vertici del team valutano gli ordini di scuderia, mentre il rinnovo di Nico torna in dubbio

Polemica in casa Ferrari

Arrivabene: «Vettel meglio di Schumi». E scoppia la bufera

In un'intervista, il team principal della rossa sostiene che l'attuale pilota tedesco di Maranello ha un carattere migliore del suo predecessore. Apriti cielo: gli addetti ai lavori lo ricoprono di una valanga di critiche. E lui è costretto a fare marcia indietro

Formula 1 | Alla ricerca della verità sui due schianti degli ultimi mesi

Bianchi e Alonso, incidenti ancora avvolti nel mistero

Il francese lotta tra la vita e la morte e il padre lancia una nuova inchiesta: «Il responsabile dovrà pagare». Ma anche nel caso dello spagnolo la versione ufficiale non convince: «Se fosse stata una scossa – sostiene Villeneuve – non si potrebbe più correre con questi motori»