20 ottobre 2020
Aggiornato 10:00
Proteste | Scontri Roma

Su lacrimogeni via Arenula indagine del Ministero della Giustizia

Per ora su quanto accaduto prevale una certa confusione e imbarazzo. Le immagini dei lacrimogeni sparati dall'alto hanno avuto l'effetto di rinfocolare le polemiche sui presunti eccessi nella gestione dell'ordine pubblico nel corso della manifestazione avvenuta mercoledì scorso a Roma. Questore Roma: «Forse rimbalzati su muro». Sappe: «Fatto gravissimo»

Proteste | Scontri Roma

Lacrimogeni dal Ministero, Severino: Indagini rigorose

Il Ministro della Giustizia: «Non escludo alcuna ipotesi, stiamo esaminando i presenti». Alfano: «Noi sempre dalla parte delle Forze dell'Ordine». Vendola: «Video inquietante, chi sbaglia va punito». Tabacci: «Fare chiarezza su lacrimogeni da Ministero». Borghesi (Idv): «Governo riferisca in Aula su filmato choc»

Proteste | Scontri Roma

Vendola: Video inquietante, chi sbaglia va punito

Il leader di SEL: «Non ci si può permettere sospensioni stato di diritto. Qualunque coscienza liberale non può che ribellarsi di fronte a una realtà inaccettabile»

Proteste | Giornata anti-austerity

Cancellieri: Grillo fa sciacallaggio politico

Il Ministro dell'Interno: «Il Paese non ha bisogno di altri Masanielli. Ne ha avuti abbastanza. E peraltro il Masaniello originale non aveva questo tono truce, torvo. Ma come si fa ad evocare la guerra?»

Polemiche dopo la giornata anti-austerity

Cancellieri: Punirò i poliziotti violenti

Così il ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri commenta, durante un colloquio con Repubblica, le immagini della manifestazione di ieri l'altro che mostrano un agente che si scaglia contro uno studente inerme

Sentenza dei giudici della VII sezione penale

Scontri Roma, furgone Carabinieri bruciato: 5 anni a manifestante

Il pm Francesco Minisci aveva chiesto 9 anni. Resistenza aggravata a pubblico ufficiale e devastazione, in concorso con altri dieci persone, sono i reati contestati a Seppia che si trova da tempo agli arresti domiciliari con la possibilità di andare a lavorare

L'Atac potrebbe costituirsi parte civile

Scontri di Roma, si aggravano le accuse per i giovani sotto processo

Oggi il pm Marcello Monteleone ha dato lettura delle contestazioni ai due imputati ai domiciliari, Stefano Conigliaro e il romeno Robert Scarlat. I reati di cui devono rispondere sono: resistenza pluariaggravata, lesioni gravi a pubblico ufficiale, e l'intralcio alla regolarità dei servizi pubblici urbani

Accertamenti guidati dal Procuratore aggiunto Pietro Saviotti

Scontri Roma, Processo per direttissima ai 4 giovani arrestati

Il dibattimento prenderà il via lunedì 14 novembre, davanti ai giudici della X sezione penale. Anche l'ex consigliare comunale D'Erme tra gli indagati. 26 richieste rinvio a giudizio per gli scontri del 10 dicembre 2010