> <
RSS

USA: troppi poliziotti col grilletto facile

L'ennesimo episodio di eccessivo uso della violenza da parte della polizia ha riaperto il dibattito sui media americani per capire come intervenire sulla questione. Cosa dovrebbero fare le autorità di Washington? Già da tempo si parla delle body camera, che di fatto sono state adottate da diversi distretti di polizia.

Obama vuole «sistemare» la questione razziale

Le vicende di Ferguson e di New York stanno riportando l'attenzione degli Stati Uniti sulla questione razziale e le migliaia di persone che protestano per le strade non vedono il presidente Barack Obama - il primo afroamericano alla Casa Bianca - come il paladino della giustizia razziale che servirebbe in questo momento. Intanto gli USA dicono basta a perquisizioni su base razziale.

Ferguson, polizia sempre più sotto accusa

Insieme al caso di Brown sarà scrutinato attentamente anche un episodio risalente a quasi tre anni fa: Jason Moore, un trentunenne afroamericano con problemi mentali che fu colpito per tre volte con un taser perché trovato delirante per strada, e deceduto successivamente in ospedale. Il Segretario alla Giustizia Holder: «Capisco la sfiducia verso la polizia»

La «pietas» di Obama

Ha detto di essere «affranto» e che l'uccisione di James Foley da parte dello Stato Islamico ha «sconvolto il mondo». Poi il presidente Obama ha lasciato la sala stampa allestita a Martha's Vineyard, dove si trova in vacanza con la famiglia, ed è andato a giocare a golf.

«Vada a Ferguson, Signor Presidente»

Editoriale di Bloomberg News in riferimento a quanto sta avvenendo in questi giorni in Missouri dopo l'uccisione del 18enne Michael Brown da parte della polizia: «Non è solo il lavoro che ha scelto di fare, ma anche quello per il quale gli americani lo hanno eletto».

> <