27 settembre 2022
Aggiornato 01:00
Calcio | Serie A

La Juve non sfonda, a Marassi 0-0 con la Samp

Smalling regala la vetta alla Roma: 1-0 alla Cremonese. Napoli a valanga sul Monza con super Kvaratskhelia. Il Milan frena, Pioli: «Noi padroni, due punti persi»

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus Foto: Agenzia Fotogramma

Gran bella partita a Marassi tra Sampdoria e Juventus. Tanto gioco, molte occasioni ma il match termina 0-0. Un risultato giusto e che accontenta soprattutto i blucerchiati che conquistano il primo punto in campionato. Meglio la Samp nel primo tempo con una traversa colpita da Leris. Nella ripresa la Juve ci prova e l'occasione più ghiotta capita a Kostic nel recupero, gran parata di Audero. Gol annullato a Rabiot.

Smalling regala la vetta alla Roma: 1-0 alla Cremonese

Così come contro la Salernitana, anche all'esordio stagionale all'Olimpico alla Roma basta un gol per portare a casa i tre punti. Contro la Cremonese decide un colpo di testa di Smalling al 65'. I giallorossi si portano così in vetta alla classifica, ma devono fare i conti con l'infortunio di Zaniolo, uscito per un problema alla spalla. Buona la prova della Cremonese, che rimane però ferma a quota 0.

Napoli a valanga sul Monza con super Kvaratskhelia

Il Napoli travolge il Monza 4-0 nella prima al Maradona e aggancia l'Inter in testa a punteggio pieno al termine delle gare del pomeriggio della seconda giornata di campionato. Dopo i tentativi di Lozano e Kim, la sblocca Kvaratskhelia con un magnifico tiro a giro «alla Insigne». Poco prima dell'intervallo raddoppia Osimhen in contropiede.

Nella ripresa Kvaratskhelia trova la doppietta personale con un altro straordinario gol. Petagna trova il gol dell'ex, annullato dopo revisione al Var. Quarto gol di Kim. Pareggiano 0-0 Empoli e Fiorentina. Una chance a testa nei primi 45' al Castellani:Ikoné spreca il vantaggio su assist di Terzic. Poi errore di Destro in pieno recupero: l'attaccante dell'Empoli manda fuori in tuffo di testa a tu per tu con Gollini. Nella ripresa altra occasione per Destro. Infortunio muscolare per l'arbitro Marchetti costretto a lasciare il fischietto a Sacchi. L'emozione chiude in nove. Dodici minuti di recupero in un finale incandescente

Il Milan frena, Pioli: «Noi padroni, due punti persi»

Un gran sinistro di Bennacer salva il Milan a Bergamo e regala un pareggio a Pioli dopo una partita dura ed equilibrata che l'Atalanta aveva sbloccato con il gol di Malinovskyi a metà del primo tempo. Con questo pari entrambe le squadre salgono a 4 punti, due in meno delle capoliste Napoli e Inter.

Pioli a fine gara cerca visibilmente il bicchiere mezzo pieno: «Abbiamo fatto una buona partita, sono soddisfatto della prova, anche se non lo sono del risultato. Abbiamo concesso poco, giocato con spirito. Siamo stati padroni, c'è mancata precisione nell'ultima porzione di campo e avremmo però dovuto essere meno frenetici nel secondo tempo, sarebbero serviti più palleggio e lucidità. Sono d'accordo se si parla di due punti persi. I cambi? Non li ho fatti per prestazioni insufficienti, ma perché ho giocatori forti. Ci è mancato poco per vincere la partita. Tante piccole possibilità non sfruttate. La prestazione mi è piaciuta, l'Atalanta ha fatto due tiri in porta: vuol dire che abbiamo fatto una grande gara in entrambe le fasi». E su De Ketelaere dice: «Charles è in crescita, mi è piaciuto molto. E' un ragazzo appena arrivato, deve conoscere i compagni e i compagni devono conoscere lui. Ha una capacità di coprire la palla sotto pressione, sono sicuro ci darà una mano. Il mercato? Io spero che Kjaer non ci metta troppo tempo per riprendere la condizione e che Krunic recuperi».

2^ Giornata: Udinese-Salernitana 0-0, Torino-Lazio 0-0, Inter-Spezia 3-0, Sassuolo-Lecce 1-0, Empoli-Fiorentina 0-0, Napoli-Monza 4-0, Bologna-Hellas Verona 1-1, Atalanta-Milan 1-1, Roma-Cremonese 1-0, Sampdoria-Juventus 0-0

Classifica: Napoli, Inter, Roma 6, Lazio, Torino, Fiorentina, Milan, Atalanta, Juventus 4, Spezia, Sassuolo, Roma 3, Salernitana, Udinese, Empoli, Bologna, Verona, Sampdoria 1, Cremonese, Lecce, Monza, Empoli 0.