17 gennaio 2022
Aggiornato 02:30
Tennis

Novak Djokovic all'Australian Open da non vaccinato: «Ho un'esenzione»

E' stato lo stesso numero uno al mondo a comunicare la notizia attraverso il suo account personale Instagram dove ha postato una foto dell'aeroporto dove si dirigerà poi a Melbourne per prepararsi

Novak Djokovic in partenza per Melbourne
Novak Djokovic in partenza per Melbourne Instagram

Novak Djokovic sarà presente agli Australian Open dopo aver ottenuto un'esenzione medica dal governo dello stato di Vittoria. E' stato lo stesso numero uno al mondo a comunicare la notizia attraverso il suo account personale Instagram dove ha postato una foto dell'aeroporto dove si dirigerà poi a Melbourne per prepararsi per l'Australian Open, cercando di conquistare il decimo successo al Melbourne Park.

Il tennista serbo ha scritto: «Buon anno a tutti! Auguro a tutti voi salute, amore e felicità che sia in ogni momento presente e che possiate sentire amore e rispetto l'uno per l'altro in questo meraviglioso pianeta. Ho passato momenti fantastici con i miei cari durante la pausa e ora mi dirigerò a Melbourne con un'esenzione. Buon 2022!».

Australia: «Esenzione medica a Djokovic dopo attento esame»

«Djokovic ha chiesto un'esenzione medica che gli è stata concessa a seguito di un rigoroso processo di revisione che ha coinvolto due gruppi indipendenti di esperti medici». Tennis Australia tenta di spiegare così, attraverso una nota, le motivazioni per le quali è stata concessa una esenzione medica a Nole Djokovic che gli permetterà di partecipare agli Australian Open.

«I protocolli di vaccinazione contro il Covid-19 per gli Australian Open, compreso il procedimento per i giocatori che richiedono l'esenzione medica, sono stati finalizzati dal Victorian Department of Health e da Tennis Australia - prosegue la nota -. Le richieste di esenzione medica sono state esaminate da un gruppo di esperti composto da medici dei settori dell'immunologia, delle malattie infettive e della medicina generale. Le domande che soddisfacevano le linee guida nazionali stabilite dall'Australian Technical Advisory Group on Immunization (ATAGI) sono state quindi sottoposte a una seconda revisione condotta da un gruppo di esperti medici nominato dal governo, l'Independent Medical Exemption Review Panel».

La nota si conclude sottolineando la necessità di garantire la privacy ed evidenziando come «il processo di revisione indipendente in più fasi è stato progettato per garantire la sicurezza di tutti agli Australian Open».