5 agosto 2021
Aggiornato 21:30
MotoGP

«Rossi avrà il supporto da pilota ufficiale»

Il manager della Yamaha, Lin Jarvis, sottolinea come il passaggio del Dottore al team satellite non modificherà il suo trattamento rispetto a Viñales e Quartararo

Valentino Rossi
Valentino Rossi Yamaha

Valentino Rossi si trasferirà alla Yamaha Petronas nel 2021 e lascerà così il team ufficiale di Iwata. Per Lin Jarvis, boss della Yamaha, «è stato per 15 anni nel team ufficiale Yamaha, il che è straordinario in termini di carriera. Lo ha fatto in due parti, prima dal 2004 al 2010, poi dal 2013 dopo l'avventura in Ducati. Ora cambierà aria, ma non è che spostandosi nei box a fianco le cose saranno troppo diverse perché Valentino manterrà il supporto da pilota ufficiale con una sua moto e le stesse specifiche dei titolari. Chiaramente gli sviluppi primari li condurranno loro, ma anche Rossi sarà molto importante nella raccolta dati».

Il britannico, come riporta motorsport.com, ha proseguito in questo modo: «È molto importante avere più piloti in pista a svolgere questo lavoro e gli ingegneri potranno analizzare tutte le informazioni raccolte da Fabio, Maverick e Valentino in modo da sviluppare e migliorare la moto ufficiale. Sarà anche molto interessante sapere le impressioni che avrà Franky Morbidelli con la moto vecchia. Penso che non ci sarà un grossissimo cambiamento o un problema nel modo in cui svilupperemo la moto».