29 settembre 2020
Aggiornato 20:00
MotoGP

Vinales in pole in Austria. Dovizioso lascia la Ducati

Il pilota del team Yamaha precede la Ducati del team Pramac guidata da Jack Miller e la Petronas di Fabio Quartararo. Quarto tempo per Andrea Dovizioso, settimo per Franco Morbidelli. Rossi 12°

Maverick Vinales in pole in Austria
Maverick Vinales in pole in Austria ANSA

Maverick Vinales si conferma il più veloce al Red Bull Ring conquistando la pole position per il GP d'Austria. Il pilota del team Yamaha gira in 1'23:450 precedendo la Ducati del team Pramac guidata da Jack Miller e la Petronas di Fabio Quartararo. Quarto tempo per Andrea Dovizioso, settimo per Franco Morbidelli. Valentino Rossi, che è riuscito ad accedere in Q2 dopo una buona Q1, partirà dalla quarta fila (12° tempo).

Andrea Dovizioso non sarà più un pilota Ducati nella prossima stagione. Ad annunciare il divorzio tra la scuderia ed il pilota forlivese è stato lo stesso manager di Dovi, Simone Battistella: «Abbiamo comunicato a Ducati che Andrea non ha intenzione di continuare per i prossimi anni, che adesso vuole concentrarsi sulle prossime gare, ma che non ci sono le condizioni per continuare insieme». L'addio arriva dopo 8 anni d'esperienza in sella alla Desmosedici.

Stoner: «Ducati non può permettersi perdere Dovizioso»

Casey Stoner, campione mondiale in MotoGP con la Ducati nel 2007, critica la casa di Borgo Panigale dopo il mancato rinnovo con Dovizioso: «Non credo - tuona su twitter il pilota australiano - che la Ducati possa permettersi di perdere qualcuno come Andrea. Devono rendersi conto, a un certo punto, che è il pilota che ottiene risultati e non le gallerie del vento».

Rossi: «Ho un buon passo»

«Questa è una pista dove il motore conta tanto perché ci sono tante accelerazioni e la media è molto alta. Quindi è strano vedere le Yamaha così avanti. Io penso che Vinales e Quartararo siano stati molto bravi nel giro secco e come passo c'è qualcuno tipo Espargaro, Dovizioso o anche le Suzuki che mi sembrano messi meglio. Anche io come passo vado bene. Domani poi con il tempo può succedere di tutto perché le previsioni sono molto instabili e quindi bisognerà aspettare fino alle due». Così Valentino Rossi dopo le qualifiche del Gp d'Austria che lo hanno visto chiudere solo con il 12/o tempo.

Dovizioso ha lasciato Ducati. Cosa ne pensi? «Non me l'aspettavo. Pensavo che alla fine, magari dopo aver fatto un braccio di ferro trovassero un accordo. Sarà curioso vedere cosa farà Dovi l'anno prossimo e chi prenderà la Ducati ufficiale, perché questo movimento produce un sacco di cambiamenti a cascata: per chi va in Ducati ufficiale, per chi va in Pramac... Sarà interessante vedere il mercato».