5 aprile 2020
Aggiornato 16:00
Formula 1

L'allarme di Binotto: «Non siamo abbastanza veloci»

Il Team Principal del Cavallino preoccupato: «Non stiamo facendo dei giochi. questa è la nostra prestazione, e non ne siamo soddisfatti. Non andiamo in Australia convinti di poter lottare per vincere»

Mattia Binotto, team principal della Ferrari
Mattia Binotto, team principal della Ferrari ANSA

BARCELLONA - «Non siamo abbastanza veloci in qualifica e anche in gara lo siamo un po' meno. Ora è importante capire la macchina e ottimizzarla e fare in modo che i piloti trovino il proprio comfort con l'assetto». E' la considerazione del Team principal della Ferrari, Mattia Binotto dopo la due giorni di test a Barcellona in vista del via al Mondiale del 15 marzo in Australia. I risultati non sono quelli sperati: «Abbiamo accumulato dati per lavorare meglio in vista del via della stagione: come squadra siamo pronti, ma non siamo veloci e di questo ne sono certo - dice Binotto -. Non andiamo in Australia convinti di poter lottare per la vittoria, poi vedremo cosa succede: ogni team ha i suoi problemi, magari di affidabilità, ma non siamo soddisfatti della prestazione».

«La macchina va migliorata»

Infine aggiunge: «Quanto sei bravo o meno non lo scopri nelle prime due gare, la macchina va migliorata, dalla power unit all'aerodinamica, ma la stagione è lunga. Il drag ci penalizza in velocità massima, non siamo dove vorremmo essere, gli altri sono più veloci in rettilineo e noi non stiamo spingendo il motore al massimo perché non vogliamo compromettere la nostra affidabilità. Non stiamo facendo dei giochi, questa è la nostra vera performance: noi siamo la Ferrari e quando non vai come vorresti la pressione aumenta».

Bottas il più veloce poi Verstappen e Ricciardo

I test prestagionali F.1 2020 di Montmelò si sono chiusi senza particolari squilli. Il miglior tempo della terza e ultima giornata lo ha realizzato Valtteri Bottas con la Mercedes (1’16:196) davanti alla Red Bull di Max Verstappen, staccato di 73 millesimi. Terzo crono per la Renault di Daniel Ricciardo (1’16:276). Quarto e re degli stacanovisti di giornata, con ben 181 giri completati, il ferrarista Charles Leclerc (1’16:360).

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal