19 ottobre 2020
Aggiornato 17:00
Formula 1 | GP del Brasile

Lewis Hamilton: «Ritiro? Nel 2020 vorrei vincere il settimo titolo»

L'inglese della Mercedes: «Mi godo il presente e, di sicuro, non mi ritirerò a breve». Sebastian Vettel duro con Verstappe: «Irrilevante, lo ignoro»

INTERLAGOS - «Mi godo il presente e, di sicuro, non mi ritirerò a breve. Sono già in cerca di nuovi titoli, e il settimo vorrei vincerlo nel 2020. Odio perdere, anche se non così tanto come quando ero più giovane». Lewis Hamilton si confessa a Rete Globo a tre giorni dal Gp del Brasile. Sul futuro dice anche di attendere «con ansia il 2021 quando le modifiche aerodinamiche che entreranno in vigore con le nuove regole dovrebbero assicurare molta più competitività fra i vari team - dice -. Spero che sia così, e che si parta tutti sullo stesso piano. L'idea mi piace perché sono cresciuto così, correndo nei kart».

Vettel: «Verstappen? Irrilevante, lo ignoro»

«Non c'è molto da dire al riguardo. Penso che quel commento sia stato immaturo». Sono dure le dichiarazioni di Sebastian Vettel, alla vigilia del Gp del Brasile, in risposta a Max Verstappen che aveva platealmente accusato la Ferrari di «barare» riguardo alla propria power unit. «Lo ignoro - prosegue - perché è irrilevante, noi vogliamo rispondere in pista». Il ferrarista è poi tornato sulla difficile performance di Austin, che lo ha visto ritirarsi per un cedimento della sospensione posteriore destra dopo una buona seconda posizione in griglia di partenza agguantata al sabato.

In corsa per il terzo posto

«Austin non è stato un buon fine settimana per noi - ha concluso il quattro volte campione del mondo - soprattutto la domenica. Lavoriamo però duramente per tenere il passo». Vettel attualmente è ancora in corsa per il terzo posto in campionato, staccato di 19 punti da Charles Leclerc e di cinque proprio da Max Verstappen.