14 novembre 2019
Aggiornato 17:00

Gp Messico 2019: miglior tempo per Verstappen, penalizzato. Pole passa a Leclerc

Sono così le Ferrari di Charles Leclerc, in pole, e di Sebastian Vettel, secondo, le monoposto che scatteranno davanti a tutti. Terzo Lewis Hamilton

Il pilota della Red Bull, Max Verstappen
Il pilota della Red Bull, Max Verstappen ANSA

CITTÀ DEL MESSICO - Max Verstappen è stato retrocesso di tre posizioni in griglia e partirà dunque quarto per non aver rallentato a sufficienza in regime di bandiera gialla dopo il violento schianto di Valtteri Bottas. L'incidente di Bottas, a 40 secondi dalla fine del Q3, aveva lasciato tutte le posizioni invariate fino all'arrivo del comunicato ufficiale della Fia. Sono così le Ferrari di Charles Leclerc, in pole, e di Sebastian Vettel, secondo, le monoposto che scatteranno davanti a tutti a Città del Messico. Terzo Lewis Hamilton. Per Verstappen nessun problema: «Sono le qualificazioni e tu cerchi di fare il meglio. Vogliono togliermi il giro? Lo facciano...» ha detto ieri in conferenza.

Verstappen: «Non ho visto le bandiere gialle»

Verstappen è stato privato della pole e penalizzato di tre posizioni sulla griglia di partenza del gp del Messico per non aver rallentato dopo l'incidente di Valtteri Bottas alla curva 17, nel corso della Q3, che lo precedeva. Un comportamento tenuto nonostante le immagini video dimostrino che il pilota della Red Bull si fosse reso conto della situazione di pericolo, segnalata anche dalla bandiera gialla, che però ha ignorato, continuando anzi a cercare di migliorare il suo tempo sul giro. Sentito dai direttori di gara, Verstappen ha ammesso di aver visto che l'auto numero 77 (la Mercedes di Bottas) si era schiantata, ma ha aggiunto di non aver notato che veniva sventolata la bandiera gialla. Ha anche ammesso di non aver ridotto la sua velocità. «E' una grande delusione ricevere una penalità in griglia per la gara, le Ferrari saranno molto veloci - ha commentato Vertsappen - quindi la durata delle gomme sarà importante, ma abbiamo una macchina davvero buona. Mi aspetto una lotta ravvicinata».

Leclerc soddisfatto, Vettel: «Potevo far meglio»

Soddisfatto Charles Leclerc per la prima fila in Messico. «Abbiamo cambiato il bilanciamento dei freni e abbiamo perso qualcosa nell'ultimo settore ha detto - In gara importante sfruttare la velocità sui rettilinei». Per Sebastian Vettel seconda fila non soddisfacente: «Ho fatto un piccolo errore nel primo tentativo, poi nel secondo ho trovato la doppia bandiera gialla per cui non ho potuto migliorare. Avrei potuto fare meglio».