23 gennaio 2019
Aggiornato 18:30
Basket NBA

I Lakers travolgono gli Warriors anche senza LeBron

Un risultato di 127-101 che non ammette repliche, con un devastante quarto quarto da 36-19 che ha permesso alla formazione di Luke Walton di superare Golden State

Video Euronews

NEW YORK - La sfida più attesa di Natale era quella tra i campioni di Golden State e i Los Angeles Lakers. E i Lakers, sia pure privi di LeBron James, hanno inflitto una dura lezione ai campioni in carica. Un risultato di 127-101 che non ammette repliche, con un devastante quarto quarto da 36-19 che ha permesso alla formazione di Luke Walton di superare Golden State. LeBron, quando il cronometro segnava 7'54 da completare nel terzo periodo, è stato costretto ad alzare bandiera bianca per un problema muscolare all'inguine. Nonostante un Kevin Durant da 21 punti, 7 rimbalzi e 7 assist e un Andre Iguodala da 23 punti, 5 rimbalzi a 4 assist, è stato un super Rajon Rondo (15 punti, 5 rimbalzi e 10 assist) a fare la differenza. Da registrare i 15 punti di Curry che solo nella seconda parte del match è riuscito trovare la via del canestro.

James Harden e Russell Westbrook di fronte tra Houston e Oklahoma. Il Barba è stato devastante: 41 punti (record nella storia di Houston per il giorno di Natale), 6 rimbalzi e 7 assist. Il match ha sorriso alla compagine allenata da Mike D'Antoni con il punteggio di 113-109. Successo 121-114 all'overtime dei Celtics contro i Sixers. Al Madison Square Garden di New York i Milwaukee Bucks si sono imposti 109-95 contro i Knicks. Giannis Antetokounmpo è stato il mattatore: 30 punti, 14 rimbalzi, 4 recuperi e 2 stoppate.

Questi i risultati della notte

Milwaukee Bucks - New York Knicks 109-95 Oklahoma City Thunder - Houston Rockets 109-113 Philadelphia 76ers - Boston Celtics 114-121 Los Angeles Lakers - Golden State Warriors 127-101 Portland Trail Blazers - Utah Jazz 96-117