17 dicembre 2018
Aggiornato 10:43

Milan: rinnovo lontano per Bakayoko

Incerto l'avvenire del centrocampista francese, non ancora entrato nei meccanismi della squadra di Gattuso

Tiemoué Bakayoko, centrocampista del Milan in prestito dal Chelsea
Tiemoué Bakayoko, centrocampista del Milan in prestito dal Chelsea (ANSA)

MILANO - Arrivato al Milan in estate fra lo stupore generale dopo una trattativa abbastanza veloce con il Chelsea, Tiemoué Bakayoko sta faticando non poco ad inserirsi nella formazione rossonera e a capire il calcio italiano. Il centrocampista francese, rivelazione europea due stagioni fa quando vestiva la maglia del Monaco, è incappato lo scorso anno in diverse difficoltà che ne hanno determinato prestazioni scadenti al debutto col Chelsea, a tal punto che il club londinese ha deciso di rimetterlo in gioco prestandolo al Milan che era alla ricerca di un elemento sulla mediana con le caratteristiche di Bakayoko. Lingua e paese nuovo, un calcio che non è ancora riuscito ad assimilare ed un futuro ora in forte dubbio, con i rossoneri che si interrogano già su come comportarsi col calciatore transalpino.

Ritorno al mittente?

Il Milan, infatti, sta valutando ogni ipotesi circa il futuro di Bakayoko. Leonardo, Maldini e Gattuso sono convinti di riuscire a recuperare il francese, soprattutto perchè il "bestione" ammirato appena due anni fa non può essersi improvvisamente immalinconito, coi movimenti rallentati e le movenze goffe. Gattuso ha intenzione di puntare ancora sul centrocampista, ma se da qui a gennaio Bakayoko continuerà a non dare garanzie, il Milan potrebbe decidere di impacchettarlo e rispedirlo a Londra con tanti saluti anche ai 35 milioni di euro che prevede il riscatto che la società milanista dovrebbe corrispondere al Chelsea. Difficile dire oggi cosa accadrà, ma il francese è sotto esame ed i prossimi tre mesi saranno decisivi per lui e per il suo futuro a Milanello.