17 giugno 2019
Aggiornato 14:30

Verso Sassuolo-Milan: da chi riparte Gattuso

Dopo il turno infrasettimanale il tecnico rossonero prepara già la sfida di domenica sera a Reggio Emilia

Gennaro Gattuso, allenatore del Milan
Gennaro Gattuso, allenatore del Milan ( ANSA )

MILANO - Archiviata la trasferta di Empoli e messo da parte il turno infrasettimanale di campionato, il Milan non ha tempo di fermarsi perchè la serie A continua e domenica sera i rossoneri saranno ospiti del Sassuolo nella seconda trasferta consecutiva per gli uomini di Gennaro Gattuso. Tre partite in una settimana, qualche infortunio e la necessità di far rifiatare qualche elemento dando minutaggio anche a chi ha giocato poco finora: questa la missione dell'allenatore milanista in 7 giorni che tanto possono significare nell'andamento dei rossoneri in campionato, antipasto di un mese di ottobre che vedrà il Milan sfidare anche Chievo, Inter, Sampdoria e il Genoa nel recupero della prima giornata.

Formazione

A Reggio Emilia contro i neroverdi degli ex De Zerbi, Boateng e Matri, il Milan si presenterà col consueto 4-3-3 e con i recuperati Caldara ed Higuain pronti a scendere in campo. Il difensore ex Atalanta dovrebbe partire dal primo minuto accanto a capitan Romagnoli facendo così il suo esordio ufficiale in maglia rossonera, mentre sulle fasce agiranno Calabria a destra e Ricardo Rodriguez a sinistra. A centrocampo, intoccabile il terzetto formato da Kessie, Biglia e Bonaventura, col tridente d'attacco che ritrova Higuain dopo il riposo precauzionale di Empoli a causa del problema al flessore della coscia, e che sarà completato dai soliti Suso e Calhanoglu. Improbabile, ma non da escludere completamente, l'impiego di Castillejo al posto del turco, ipotesi valutata da Gattuso ma al momento piuttosto remota.