17 giugno 2019
Aggiornato 17:00

Donnarumma, Alisson, Courtois: via al valzer dei portieri

Real Madrid, Liverpool, Chelsea, Roma, sono tanti i club alla ricerca di un portiere forte e affidabile. Il Milan alla fine potrebbe beneficiarne.

Il portiere del Milan Gigio Donnarumma
Il portiere del Milan Gigio Donnarumma ( ANSA )

MILANO - Signori, mettetevi comodi. Per gli appassionati di intrecci di mercato, oscure trame, effetti domino e operazioni a cascata, quello che sta per arrivare potrebbe essere un momento particolarmente ricco di contenuti. Un clamoroso ed inatteso valzer di portieri sta per iniziare e finità per scombussolare il volto di alcuni dei principali top club europei. Curioso - o forse una logica conseguenza - che questa rivoluzione tra i pali arrivi proprio al termine di un mondiale in cui gli estremi difensori più accreditati della competizione in Russia abbiano più o meno fallito. Da De Gea a Lloris, da Caballero a Subasic, da Muslera a Rui Patricio, la kermesse russa ha costretto alla gogna alcuni dei numeri uno più accreditati, almeno sulla carta. E adesso si cambia.

Effetto domino
La prima mossa che potrebbe innescare questo effetto domino ha come protagonista Thibaut Courtois, portiere in forza al Chelsea che sta per approdare alla corte di Florentino Perez ed indossare la gloriosa camiseta blanca del Real Madrid. Il club inglese, costretto a cederlo dopo il secco rifiuto del belga di rinnovare il proprio contratto in scadenza tra 12 mesi, incasserà circa 35 milioni, poco meno della metà di quanto offerto alla Roma per il brasiliano Alisson. I giallorossi però ormai hanno deciso di cedere alle lusinghe del Liverpool, alla disperata ricerca di un portiere forte e affidabile dopo le nefandezze commesse da Karius nell’indimenticabile finale di Champions League persa a Kiev contro il Madrid.

Alisson e Gigio
Monchi a sua volta potrebbe rivolgersi a Parigi, dove gioca Areola messo ormai in disparte dopo l’arrivo all’ombra della Tour Eiffel di Gianluigi Buffon, altro gran colpo del mercato in corso.
Di tutta questa situazione di grandi movimenti potrebbe beneficiare proprio il Milan. Non è un mistero infatti che il club di via Aldo Rossi, dopo aver messo sotto contratto lo spagnolo Reina, non sarebbe affatto costernato all’idea di cedere Donnarumma, specie a fronte di un’offerta tra i 60 e i 70 milioni. Gigio, cresciuto nel vivaio del Vismara, rappresenterebbe un’eccezionale plusvalenza per la società rossonera. Gli scenari possibili sono davvero tanti, prepariamoci ai fuochi d’artificio.