23 luglio 2019
Aggiornato 11:00

Verso Juventus-Milan: Allegri sceglie la formazione

Dubbi sciolti per il tecnico bianconero riguardo l'undici da schierare sabato sera contro la compagine di Gattuso

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus ANSA

TORINO - Dopo due settimane torna la serie A, tutta prevista per il sabato pre pasquale e con il piatto forte alle 20:45 allo Juventus Stadium dove si affronteranno i bianconeri, capolista del campionato, ed il Milan di Gattuso, imbattuto nel 2018 e nel girone di ritorno. La Juventus insegue il settimo scudetto consecutivo ed è chiamata a rispondere agli attacchi del Napoli affrontando una delle gare più complicate del finale di stagione, al cospetto di un avversario letteralmente rinato da quando in panchina siede Gennaro Gattuso e che è tornato prepotentemente in corsa per il quarto posto, obiettivo dichiarato dei rossoneri che devono però recuperare 5 punti all'Inter.

Formazione

Massimiliano Allegri teme molto la partita contro il suo ex Milan (uno scudetto ed una Supercoppa Europea conquistati coi rossoneri nel 2011), non si fida della compagine milanista ed ha paura che l'incombente impegno di Coppa dei Campioni contro il Real Madrid possa distrarre qualcuno dei suoi calciatori. Massimo impegno, dunque, per non compromettere il primo posto, già rimesso in discussione dopo il pareggio di Ferrara dell'ultima giornata disputata. Allegri contro il Milan schiererà la sua squadra con il modulo 4-2-3-1, in porta Buffon, in difesa l'ex non rimpianto De Sciglio, Benatia, Rugani e Benatia, diga di centrocampo formata da Matuidi e Pjanic, tridente offensivo con Douglas Costa, Dybala e Mandzukic, Higuain unica punta. Convocato Chiellini che dovrebbe però essere preservato in vista del Real Madrid, mentre niente da fare per Alex Sandro che rischia di saltare anche la sfida europea della prossima settimana.