22 ottobre 2019
Aggiornato 06:00

Juventus: tre nomi per il nuovo centrocampo bianconero

I bianconeri guardano già a ciò che sarà la squadra del domani, partendo dal reparto nevralgico del campo

La Juventus va a caccia di nuovi successi e di rinforzi in vista delle prossime stagioni
La Juventus va a caccia di nuovi successi e di rinforzi in vista delle prossime stagioni ANSA

TORINO - La Juve di oggi prosegue la sua cavalcata in campionato col testa a testa scudetto assieme al Napoli, in Coppa dei Campioni dove è agli ottavi di finale e in Coppa Italia dove ha raggiunto ancora una volta le semifinali. E poi c'è la Juve del domani, quella che pensa e che programma il futuro nonostante anche il presente sia ancora tutto da scrivere. Chi scende in campo, in questo senso, è la dirigenza, pronta a selezionare e a scegliere gli uomini migliori per la squadra che verrà, a partire da quella che affronterà la prossima stagione.
 

Centrocampo nuovo

Il progetto juventino parte dal centrocampo che alla fine di quest'annata potrebbe perdere Khedira (richiamato dalle sirene statunitensi e con un rinnovo di contratto sempre più lontano), Sturaro (stufo di non giocare mai) e si ritroverà con un Marchisio più vecchio ed usurato. La società bianconera sta già vagliando tre nomi in ascesa: il primo è quello di Bryan Cristante, rivelazione dell'Atalanta e per la quale i bergamaschi in estate non chiederanno meno di 25 milioni di euro; il secondo elemento presente sul taccuino di Marotta e Paratici è Barella del Cagliari, appetito anche da Roma, Napoli e Milan, ed anche in questo caso con una valutazione attorno ai 25 milioni; infine Lorenzo Pellegrini, giovane centrocampista che si sta imponendo nella Roma ma che i giallorossi potrebbero sacrificare a luglio in nome del Fair Play Finanziario. Tre nomi e tre progetti che confermano come la Juventus sia sempre in agguato per accaparrarsi i talenti di oggi che saranno i campioni del futuro.