19 luglio 2019
Aggiornato 09:30

Sarà Stoner a portare al debutto la Ducati 2018

Né Dovizioso né Lorenzo: per svezzare la nuova Desmosedici GP18 la Rossa di Borgo Panigale ha convocato il collaudatore di lusso australiano al primo test

Casey Stoner impegnato nei test dello scorso anno in sella alla Desmosedici
Casey Stoner impegnato nei test dello scorso anno in sella alla Desmosedici Ducati

ROMA – Non saranno né il vicecampione del mondo Andrea Dovizioso né il cinque volte iridato Jorge Lorenzo a svezzare la Ducati 2018. Per il primo collaudo dell'anno, che la Rossa di Borgo Panigale ha fissato dal 24 al 26 gennaio prossimi a Sepang, al termine del periodo di inattività forzata prevista dal regolamento, infatti, oltre al consueto test rider Michele Pirro è stato richiamato il collaudatore di lusso Casey Stoner. Il fuoriclasse australiano, che non sale in sella alla Desmosedici dai test del settembre scorso a Valencia, avrà dunque il privilegio di far percorrere i primi giri di pista alla versione definitiva del prototipo per il prossimo Mondiale, in anticipo di due giorni sull'inizio dei test ufficiali pre-stagionali, in programma sempre in Malesia, che vedranno finalmente scendere in pista i piloti titolari. Una tattica simile a quella adottata già lo scorso anno, quando fu proprio il due volte campione del mondo a portare all'esordio la GP17, rivelatasi così efficace nel campionato appena concluso.

Lo schieramento completo
Alla due giorni di prove saranno comunque presenti, con i relativi collaudatori, anche le altre case. La Yamaha schiererà Katsuyuki Nakasuga e Kohta Nozane, la Honda Hiroshi Aoyama e Takumi Takahashi, affiancati forse dall'ex pilota di MotoGP Stefan Bradl. Con la Suzuki vedremo nuovamente impegnato Sylvain Guintoli, con la Ktm Mika Kallio, mentre la Aprilia schiererà il marchigiano Matteo Baiocco, ex campione italiano Superbike e pilota del Mondiale di categoria, che ha sostituito nella squadra prove il precedente test rider Mike Di Meglio.